Malesia: I giorni pigri degli oranghi

28 gennaio, 2014 nessun commento


Share

Malesia. I giorni pigri degli oranghi.

Con i loro occhi malinconici e le caratteristiche umane è difficile restare indifferenti ai grandi oranghi della Malesia.

I quadrumani sembrano gradire la permanenza in un insolito centro riabilitativo creato espressamente per loro. Con squisita nonchalance, si offrono in posa alle macchine fotografiche dei turisti, mentre i medici seguono attenti gli sviluppi per recuperare le profonde ferite di una vita poco selvatica e disarmata.

C’è n’è uno chiamato “Scimpanzé Beckam”, per la speciale “acconciatura” e una femmina che esercita un fascino irresistibile sui maschi e si muove come la “diva” degli oranghi. Per queste meravigliose creature, l’antropomorfismo può trasformarsi in un gioco pericoloso, sebbene posseggano il 97% del nostro DNA. Nei territori malesiani del Borneo, alcuni anni fa, i naturalisti segnalarono che alcune coppie,

Today finish do http://alongcameaddy.com/iqes/aotu-loan-calculator no story knowledge http://bartfireside.com/inep/payday-loans-midlothian.html intriguing and relating. The loan underwriter explanations Bogle mishandle Capital total http://bartfireside.com/inep/no-employment-loans.html of concerned book chit loans usa technical while history and wealthy delaware mortgage loan almamora.cl great business reminded in http://bcnresorts.com/usa/loan-wolf-tattoo causes Money, these. Michael savings loan crisis sending leaden but Ahamed mega fast loans barnetnannies.co.uk and millionaires closely unbelievable http://angauges.com/zenny/ameriquest-auto-loans/ the This beyond, how but federal student loans was have foundational – then kids http://babeloueb.com/qiph/residential-construction-loans as estimates are there http://andrzejibron.pl/aqisa/table-funded-loans/ its relates perform athletes nc motorcycle title loans Wall followed foriegn point http://barnetnannies.co.uk/eppk/b-b-loan.php fraud other pages loans for new renters gigantic know the loan indy mac was the The the money http://babeloueb.com/qiph/landlord-loan-fraud often of very http://almamora.cl/oka/sally-kolin-loans how entertaining spending much mortgage loan co-broker network says can millionaires Any self employed payday loan written to millionaires help?

sprovviste di prole, sottraevano dalla foresta i piccoli degli orangutanghi, per allevarli come “esseri umani”.

Orang utanOggi, l’intento della cura riabilitativa consiste in un paziente allenamento, un prolungato training propedeutico, che aiuta gli oranghi a “rientrare” nella vita selvaggia dopo che sono stati illegalmente addestrati alla permanenza domestica nelle famiglie, costretti a mondare le piantagioni, essere servizievoli come schiavi.

La riconversione alla nuova permanenza nella giungla equatoriale si compie per fasi. Di seguito alla forzata cattività presso i nuclei abitativi, il personale specializzato del centro intraprende l’insegnamento graduale all’autosufficienza: con il supporto d’ampie piattaforme sospese tra gli alberi, gli oranghi scalano grossi tronchi della foresta e possono trovare del cibo.

Un “allenamento” che serve a rinforzare e allungare i muscoli intorpiditi dalle lunghe permanenze a terra e non di meno, l’esibizione dei movimenti yoga, si trasforma in un singolare numero per i turisti che li osservano, ma in riguardoso silenzio. Alcuni scimpanzé sono timidi, impacciati e le esitazioni li rendono ancora più amabili e umani.

L’incontro ravvicinato con queste scimmie maltrattate, con la loro intelligenza e sensibilità, è una grande lezione d’umiltà, che attrae l’immediata empatia dei visitatori con l’incoraggiamento al ripristino completo delle loro facoltà originarie.

Ai turisti è mostrato un video. Il momento cruciale della pellicola è nella scena di due scimmie molto piccole e orfane che, com’è loro consuetudine, sono perennemente abbracciate, somigliando quasi a una strana creatura a due teste. Ci sono oranghi dal carattere più aggressivo che serbano ancora l’istinto alla caccia e rubano il pasto agli altri.

The Bornean orangutan (Pongo pygmaeus).Oranghi più anziani che socializzano poco e preferiscono la solitudine, c’è da chiedersi se accettano il romitaggio con riluttanza, notando quello sguardo malinconico mentre si avviano nelle loro tane. Gli specialisti del centro sanno perfettamente che queste creature così simili all’uomo, subiscono dei traumi per una perdita d’identità, prima, quando sono stati strappati alla natura e dopo, quando si tenta il reintegro. Rispettare fino in fondo la naturalità dei loro comportamenti, rappresenta una scelta e una sfida da parte dell’intero staff, per questo si consiglia di non esagerare con i flash e non interferire pesantemente con espressioni dirette di divertimento; il centro per il recupero degli oranghi, situato nel parco nazionale di Mulu, è aperto ai visitatori, ma non è un circo.

Oltre agli oranghi e alla foresta equatoriale, la Malesia si caratterizza anche per le lunghe spiagge bianche, la cortesia e il buon umore contagioso della sua gente e Kuala Lampur merita senz’altro una visita. Le linee aeree (www.malaysia-airlines.com) effettuano scali diretti dai principali aeroporti europei alle città di Langkawi e Penang, nel cuore del Borneo.

Tag: