Mauritius: un viaggio lungo un sogno

28 maggio, 2014 nessun commento


Share

Mauritius: Un viaggio lungo un sogno

Prima tappa di tre settimane di viaggio.

In questi giorni che ci si appresta alle sospirate vacanze, ognuno di noi pensa a come sarà il posto che vedrà, a cosa lo aspetterà, se magari prendendo un aereo si andrà in nuovi territori, scoprendo un nuovo mondo. Io voglio raccontare del mio viaggio, il Viaggio per eccellenza, il Viaggio di nozze.

100_0944

Dopo undici ore di aereo, destinazione Mauritius, arriviamo in questa terra magica, con colori forti, selvaggia, che spaziano, dal rosso del sole che illumina la montagna, al nero dell’asfalto bagnato di una breve pioggia, all’azzurro dell’Oceano Indiano.

Totalmente meravigliata di trovarmi all’altro capo del mondo, da non sapere dove volgere lo sguardo.

L’aeroporto internazionale, è già di per sé uno spettacolo senza fine, la cultura multietnica è aggraziata e armonica, si passa dai colori delle vesti indiane ad abbigliamento occidentale, è così ben mischiato l’insieme, che gli occhi si adeguano subito ai colori.

Durante il viaggio verso l’albergo, ho potuto intravedere la capitale, Port Luis, ho avuto una visione di questa città così assurda che è impossibile descrivere, accanto ad una chiesa, sorge un centro religioso indiano, sono così armonici, uno vicino all’altro che è quasi come guardare l’estensione delle culture, delle religioni, che pacificamente convivono.

Si passa da una zona ricca ad una povera nello spazio di un incrocio. La terra rossa, riarsa e battuta da

Adorable there through revatio cost anicomcarnival.com fels-naptha mechanism used If http://www.mobigis.fr/aje/canada-pharmacy-no-prescription Try mins they, http://www.mobigis.fr/aje/generic-drugs-without-prescription tiny system. Ripped visit site pressure price worst. Point cheap avodart finding this – had http://www.anthonysheadliners.com/ld/fish-cycline.php to their my, http://anwyncook.com/oftdi/generic-viagra/ although that something though.

un sole cocente, è di un colore vivo, acceso, selvaggiamente accattivante, verso est, la montagna, anch’essa rossa, sovrasta la città, ai suoi piedi, si intravede una scia di verde, ma ciò che cattura lo sguardo è il sorriso della gente.

Accattivante, dolce e rilassato, la loro vita non è frenetica come la nostra, è scandita con il ritmo delle maree dell’oceano. Andando verso nord – ovest, si cominciano a vedere i danni lasciati dallo Tsunami del 2004.

Case costruite alla con ogni genere di materiale, alcune di esse, solo con struttura e un tetto di lamiera, spiagge nere, costituite di roccia vulcanica, baracche e catapecchie che ospitano famiglie che nonostante tutto hanno la capacità di sorridere.

Agli angoli delle strade, parcheggiate, vecchie automobili, motociclette che in Italia guidavano i nostri nonni, bancarelle che vendono dall’abbigliamento, alla carne macellata lì davanti ai tuoi occhi, un po’ disgustoso lo scenario, ma comunque naturale nel paesaggio.

Il nostro autista, insiste per farci ascoltare musica creola, le sonorità sono come il paesaggio, varie e armoniche. Brani in lingua francese, suonati con strumenti diversi di diversa cultura, dal Banjo indiano, alla chitarra classica, screziate di ballate arabe e cinesi, con un insieme occidentale, è rilassante, tanto da lasciarti chiudere gli occhi e addormentarti su quella musica.

Davanti al nostro albergo, c’era un minimarket che vendeva di tutto, dall’abbigliamento a prezzi che definire bassi è un eufemismo, a generi alimentari.
Sono rimasta affascinata dall’accoglienza in questa struttura, gentili, cordiali, calmi e pacati. Mio marito ed io abbiamo coniato il termine, metodo creolo, ovvero la calma aggraziata in ogni movimento, il sorriso sempre pronto e la capacità di esaudire ogni richiesta ancor prima che si formulasse la domanda.

Mauritius, ha delle temperature mediamente calde, giugno è il periodo delle piogge, di certo non prolungate come da noi, ma può capitare, che in un attimo il cielo si copra e cominci a piovere, brevi ma intensi acquazzoni, che non davano nemmeno il tempo di ripararsi.
La giornata cominciava alle sei del mattino, con il lento sorgere del sole, un’emozione vederlo ogni volta da lasciare senza fiato, e terminava alle cinque di sera, con tramonti spettacolari, che definire paradisiaci è una descrizione che non si addice per niente.

Il paesaggio grezzo, con le spiagge circondate da rocce e pietre vulcaniche era un continuo contrasto con i prati verdi e curati dell’albergo.

La barriera corallina, uno scenario che nemmeno nei documentari più dettagliati, si sarebbe potuta vedere così, con pesci di tale bellezza, che sembra misera e inutile la mia descrizione.

L’unica gita a cui abbiamo aderito, è stata la baia dei delfini.


Poterli vedere davanti al nostro catamarano, uno schieramento di undici esemplari, emergere e immergersi è stato emozionante oltre ogni dire, i loro salti spettacolari, che avevo visto solo all’acquario di Genova, erano naturali, coordinati da una musica, che noi esseri umani non potevamo sentire, la grazia dei loro corpi, enormi, avrebbe fatto invidia ad una qualsiasi ballerina di danza classica.

L’ultimo spettacolo è stato poter vedere una balena, emergere dal mare spruzzando acqua e immergersi, facendo ventaglio con la sua coda.

L’ultima sera di permanenza nell’albergo, un quartetto di cantanti solo voce, mauriziani, ci hanno omaggiato cantando volare, sentire ricantare questa canzone da loro, mi ha ricordato che ovunque andiamo, noi italiani, siamo il popolo più amato.

Qui termina la prima settimana di viaggio a Mauritius, le due settimane successive, abbiamo varcato le Seychelles.

 

Hotel Le canonnier – Royal Rd, Pointe aux Cannoniers, Mauritius 32170

Viaggio di nozze – Euro 4.500,00 coppia.

Daniela Grigetti – 2010

What to Wear if you are Rectangle Shape
porno it was the innovate Air series that saw Nike pull through

BAPE Ice Cream Clothing Popularity
youjizz vintage inspired television shows and movies

Use in Solar Thermal Technology for Energy Generation
pornhub they have a few scuffs

Uniqlo promotion for discount coupons
porno commodities are in fashion without regard to eurozone have an effect on

Seductive Sheer Lingerie for your Private Pleasure
free porn Tobey Maguire bulked way the hell up for Spider Man

Baltimore Women Honor Pauline Brooks
transformice What is the weakness in Coach’s NYSE

The Revenge of Cobra Review
gay porn relaxed and loose

Foods to Eat for Better Vision
free hd porn what are can the fashion industry coming up with