Lanzarote in famiglia

22 luglio, 2014 nessun commento


Share

Anna, la mia seconda figlia, è nata a novembre 2013 ed essendo Gemma, la mia prima, ancora piccola (solo un anno e mezzo) è stato un duro e lungo inverno per me, mamma.

Un viaggio per ricaricarmi era quello di cui avevo bisogno e perchè non farlo con tutta la famiglia?

Così per Pasqua ho prenotato il volo per Lanzarote e poi più tardi, sempre da internet, l’albergo.

Non ero mai stata alle Canarie e dopo questo piacevole assaggio, credo proprio che ci tornerò. La temperatura è ottimale per gli adulti, ma soprattutto per i bambini…è un vero assaggio d’estate quando da noi la primavera si fa appena sentire.

L’aereo atterra a Puerto del Carmen, dove abbiamo alloggiato per l’intera vacanza. Una località vivace con grandi spiagge comodamente raggiungibili a piedi attraverso una piacevole pista pedonale affiancata ad una ciclabile per tutto il lungo mare. Per pranzare e cenare a Playa del Carmen c’è l’imbarazzo della scelta, un locale dietro l’altro, molte le cucine messicane, ma anche quelle asiatiche non sono da meno. Per i bambini ci sono menù specifici, ma noi abbiamo sempre ordinato due o tre portate che andassero bene a tutti e le abbiamo condivise: pesce, paella, minestre di verdure, diverse tapas…tutto fresco e buono.

Dopo un paio di giorni di vita da spiaggia e passeggiate tranquille abbiamo noleggiato un auto e visitato gran parte dell’isola. Approfittando del passaggio di un cammello, abbiamo percorso un tratto del parco naturale di Timanfaja, dove si trova il vulcano più grande dell’isola.

 

Screen Shot 2014-07-22 at 11.17.46

 

A playa Blanca ci siamo tornati due volte perchè bellissima la spiaggia di Papagayo e qui l’oceano sembra mare talmente l’acqua è bassa, colorata e calma. Durante il rientro verso Playa del Carmen ci siamo fermati a visitare El Golfo, il lago salato e le saline. I paesaggi sono spettacolari, atipici e ogni fotografia è una cartolina.

La domenica siamo andati a visitare il famoso mercatino a Teguise che si tiene appunto, ogni domenica mattina dove tutti i turisti dell’isola si riversano. Il mercato è molto grande e si sviluppa in ogni via del centro con bancarelle di ogni genere, artisti di strada che allietano con la loro musica, la sosta nei vari drink e food che si alternano alle bancarelle. Nello stesso giorno abbiamo visitato la caletta di Farnara, una spiaggia lunghissima con dune di sabbia e popolata da surfisti e sportivi vari. Per la nostra baby famiglia il vento qui era troppo forte e abbiamo optato per rientare sulla costa opposta, decisamente più tranquilla e adatta  a noi.

Dopo una settimana siamo ripartiti per casa con  l’energia e l’entusiasmo che questa isola ci ha lasciato.

Di Chiara R.

let’s sit inside and look at pictures instead
xvideos with curve hugging jeans and minis paired with flowing tops

Summer 2012 at Milan Fashion Week
porno national you can also use fashion accessory

How to Wear a Cricket Jacket
porno In all girl schools

Top Online Urban Clothing Lines For Your Business
porno While Michel isn’t something that I can really get into

Fingerless Work Gloves for Computer Lady
rastreamento correios Cindy Crawford is the guest judge this week

Choosing Jewelry For Your Mom
movie2k suspender devices snap right back into manner as we get rid of involved with tights

Night Out events in NYC
cartoon porn math and science through projects

How to Hire and Manage a Property Manager for Your Rentals
quick weight loss The argument escalated into a melee