Grace Bay e’ magnifica…

3 marzo, 2013 nessun commento


Share

Tropical vacation

Una rapida gita a Middle Caicos rivela una spiaggia che potrebbe davvero meritare il titolo di più bella dei Caraibi.

NON HO ADDOSSO IL COSTUME DA BAGNO. Ma non posso fare a meno di schizzare fuori dalla macchina, lanciare un urlo e lanciarmi a capofitto verso un ondulato tappeto di sabbia tanto perfetta da sembrare una strisciata di raso bianco. L’acqua, profonda solo fino alle caviglie sino ad un miglio a largo dalla riva, è tanto limpida da risultare invisibile, facendo apparire il fondo oceanico come un deserto degno del Lawrence d’Arabia. Mentre sgambetto eccitato verso Pelican Cay, l’isolotto che spezza l’orizzonte, gocce cristalline si innalzano dalla superficie dell’acqua e scintillano contro il cielo. Mi tuffo vestito, con pantaloncini e maglietta, che assorbono in un attimo l’acqua fresca e salata. “Che esperienza fantastica!”. Mi trovo a meno di 60 chilometri da “Providenciales” e dalle sue spiagge modaiole di Grace Bay. Ma qui, sulla spiaggia di Bambarra a Middle Caicos, dove gli alberi di casuarina sono i soli testimoni della mia esuberante manifestazione infantile, sembra di essere dall’altra parte del mondo. In effetti sembra che io mi trovi ad anni di distanza, sulla
“Providenciales” che ho conosciuto per la prima volta negli anni ’90. A quei tempi la stazione di polizia non era altro che un container da trasporto marittimo su ruote. A Grace Bay Beach, si poteva guardare in entrambe le direzioni senza vedere un’anima, e non si riusciva a trovare nemmeno un souvenir locale da comprare. Ora l’isola principale delle TCI è una navigata oasi per opulenti vacanzieri, a cui piace il Moet freddo e lo yoga caldo, con alberghi vellutati, lussuosi Duty-free e la bellezza di 80 ristoranti. Ma qui su “Middle” (popolazione 300 abitanti), la vita procede placidamente con la cadenza che ci si potrebbe aspettare da un posto che non ha conosciuto la diffusione dell’elettricità su tutta l’isola sino agli anni ’90. L’incontaminato “yin” dello “yang” della navigata città di “Providenciales”, è spuntato sulla mappa turistica solo sei anni fa, quando i traghetti hanno iniziato a portarci abitanti delle isole più grandi in gita. Ora sono arrivato io, proprio con una di queste escursioni, facendomi il passaggio di 30 minuti per Sandy Ground nella North Caicos, dove abbiamo noleggiato una scarna e funzionale quattro ruote motrici per il nostro viaggio di un’oretta attraverso piccoli villaggi sonnacchiosi – ed a quanto sembra, anche attraverso decenni nel passato.
“La gente non lo sa, ma ci sono un sacco di cose da fare qui”, mi dice Daniel Forba, mentre me ne sto seduto sotto un albero di casuarina facendo fuori la specialità a base di frittura di pesce del suo ristorante sulla spiaggia, il Daniel’s Cafe. “Ma non cercare di infilare troppe cose nello stesso giorno; vai solo a vedere un paio di cose e lascia il resto per la prossima volta”. Mi dice che si può fare un’escursione per le rovine storiche, andare a pesca di bonefish, fare un giro in kayak per le mangrovie o andare in bici su sentieri lussureggianti. Ma io sono qui per vedere le due spiagge più famose di Middle, Mudjin Harbour e Bambarra, entrambe, secondo i locali, assolutamente da vedere. Ma in precedenza avevo già sentito un simile entusiasmo per spiagge in Giamaica, a Grand Cayman, alle Bahamas, a Punta Cana e lungo la Riviera Maya. Non mi convince. Infatti sono tanto stufo delle pretese sulle “migliori spiagge”, che non mi disturbo neppure a portarmi il costume da bagno. E’ un bene che Daniel ci dia indicazioni per la nostra prima tappa, Bambarra Beach. Altrimenti ci saremmo potuti perdere la minuscola indicazione dipinta a mano sulla sinistra, quasi del tutto nascosta dalla vegetazione. Sballottati malamente mentre la jeep lascia la strada principale per un sentiero scavato da solchi ghiaiosi, mi lamento, a denti stretti, per questa selvaggia caccia alla spiaggia. Ma la mia domanda (Quanto può davvero essere grande questa spiaggia?) riceve una categorica risposta quando finalmente raggiungiamo una radura negli alberi, che rivela una vista che mi toglie letteralmente il respiro. Si, ho visto migliaia di splendide spiagge in vita mia. Ma questa oasi spazzata dalle sabbie è senza dubbio la migliore spiaggia di sempre. Ed intendo godermene ogni singola spanna inondata di sole. Costume da bagno o no.

Latest posts by francesco (see all)

Tag: