L’isola della natura

23 luglio, 2013 nessun commento


Share

Erawan Waterfall, Kanchanaburi, Thailand
Avreste mai pensato di potervi fare il bagno in una piscina color smeraldo che non sia il mare? Nell’isola di Dominica, nel Mar dei Caraibi, esiste una doppia scelta: passeggiare lungo distese di sabbia bianchissima e poi tuffarsi in acqua o, in alternativa, avventurarsi nell’entroterra alla scoperta di una rigogliosa foresta pluviale.

Qui, infatti, è possibile immergersi negli specchi dell’emerald pool (lago smeraldo), una delle piscine naturali più suggestive del luogo, che ha fatto meritare a Dominica il soprannome di “isola della Natura”. Ultima a essere colonizzata dagli europei, quest’isola ha conservato il suo lato indipendente e selvaggio ospitando quello che, per alcuni, è il secondo lago di vapore più ampio del mondo: il cosiddetto boiling lake, un bacino di acqua calda in continua ebollizione.  

La preservazione di un ambiente naturale incontaminato, insieme alla presenza di specie animali e vegetali rintracciati unicamente in questa zona, ha fatto sì che l’isola potesse sviluppare un’offerta volta principalmente all’ecoturismo, con tour specializzati come quelli organizzati da Rainforest Adventures: «Abbiamo voluto promuovere la coscienza ambientale e la conservazione delle risorse naturali in via di estinzione attraverso percorsi educativi mirati – spiega lo staff di Rainforest Adventures – il nostro obiettivo è quello di creare una nuova idea di turismo sostenibile».

Nel verde della foresta i viaggiatori, talvolta accompagnati da guide locali, non si lasciano sfuggire neanche le Trafalgar Falls, le cascate gemelle a venti minuti di macchina dalla capitale Roseau.

Seguendo un breve tragitto si raggiunge con facilità una piattaforma da cui è possibile ammirare dall’alto tutta l’area circostante. I più intrepidi, invece, possono decidere se fare una nuotata e rinfrescarsi un po’ o trovare un punto, lungo le rive, da cui prendere il sole.

Tag:, , , , , , , ,