Romantica Mykonos

18 maggio, 2014 nessun commento


Share

mykonos

La Piccola Venezia, il cui nome originale è Alefkandra per il suo antico utilizzo come lavanderia dalle donne dell’isola, è forse è uno dei luoghi più romantici e nostalgici di Mykonos, ma senza dubbio, questo quartiere a ridosso del mar Egeo nella parte est della Baia di Chora Mykonos, tra la spiaggia di Alefkantra e l’antico quartiere del Castello, testimonia in qualche modo l’influenza della Repubblica Veneziana nelle Cicladi.

Le antiche casette bianche affacciate sul mare, un tempo dimora di pescatori, marinai e capitani di vascello, con gli anni si sono trasformate in residenze private, taverne e locali alla moda. Nascosti tra i vicoli e le stradine, dove cespugli di bouganville accendono di colori ogni angolo, numerosi negozietti di souvenir e di prodotti artigianali si alternano a tipici ristorantini dove è possibile assaporare gustosi piatti a base di pesce.

Finestre e porte con accesso diretto sul mare, balconi fioriti dipinti con l’inconfondibile colore blu delle isole Greche, talvolta interrotto da sprazzi di pittura rossa, disegnano il panorama con un affascinante tocco decadente.

Un luogo ideale per una passeggiata al tramonto, per una cena tradizionale o per passare una splendida serata sotto il cielo stellato della Grecia.

Curiosità

Se si continua a piedi verso nord, attraverso le tortuose stradine della Piccola Venezia, si arriva alla Chiesa della Beata Vergine Paraportianì, senza dubbio il luogo di culto più famoso dell’isola. Questo edificio, simile ad una formazione rocciosa, possiede quattro cappelle ed una quinta ad un piano superiore, a cui si accede attraverso una scala esterna.

Lucia Limiti

Tag: