Trekking tra le isole della Polinesia

12 settembre, 2014 nessun commento


Share

118 isole e atolli sparsi su cinque arcipelaghi: Bora Bora, Moorea, Huahine, Taha’a, Raiatea, Manihi e tutte le altre isole coprono una superficie di due milioni di chilometri quadrati nell’Oceano Pacifico meridionale. Le 20 ore di volo vengono ripagate dalla prima all’ultima con le melodie dell’ukulele, il profumo della vaniglia e spiagge bianche circondate da palme e natura incontaminata.
E ancora, valli, fiumi, cascate e monti che raggiungono i 2000 metri sul livello del mare. C’è l’imbarazzo della scelta tra gli emozionanti percorsi di trekking di varia difficoltà; a piedi, a cavallo, in bicicletta, in quad… E perché no, anche in parapendio.

Paradise view of Moorea Islands, Cook's Bay, French Polynesia

Numerosi sono i sentieri da percorrere a piedi per ammirare la straordinaria ricchezza della flora tahitiana e godere di paesaggi mozzafiato. Inoltre, è possibile incontrare i bellissimi esemplari di volatili (oltre 40 specie di uccelli) presenti in Polinesia Francese.
Qualche consiglio? A Tahiti, il monte Marau e la sua vetta, il Belvedere con la sua vista panoramica, le cascate e i Giardini di Primavera di Vaipahi; a Moorea, le cascate di Afareaitu, il passo dei tre alberi di cocco e i sentieri della valle di Opunohu.
Gli escursionisti che amano l’avventura possono esplorare, sempre a Tahiti, le cascate di Fautaua, il passo di Diadema e provare l’ascesa al monte Aorai e l’attraversamento della penisola, con camminate di almeno due giorni.

 

 

Tag:, , ,