Valencia, cosa vedere: la Top 5

23 settembre, 2014 nessun commento


Share

Da qualche anno a questa parte si è sviluppata una nuova modalità di viaggio sempre più mirata verso lunghi weekend da trascorrere in suggestive città europee. Quando però il tempo che si ha a disposizione per viaggiare scarseggia è necessario fare delle rinunce e conoscere in anticipo cosa vale davvero la pena visitare. La mini guida che vogliamo proporvi riguarda la bellissima Valencia, terza città della Spagna dopo Barcellona e Madrid. Cinque location da non perdere per una città di mare rinata anche grazie agli interventi urbanistici a cui si è sottoposta per ospitare la Coppa America di vela.

Valencia, Altstadt

Il Mercato Centrale di Valencia
Il Mercato Centrale è una splendida struttura d’acciaio con vetrate colorate e ceramiche dipinte a mano dal grande fascino esotico. L’edificio, posto proprio in prossimità della Lonja, ospita 959 banchi di spezie, frutta, pesce, prosciutti e tutto ciò che è possibile vendere fresco. Il grande spazio interno potrebbe disorientarvi, ma dovete sapere che tutto il mercato è organizzato in modo da essere diviso in due sezioni: da un lato la frutta e la verdura, provenienti dalle zone di terre agricole a sud di Valencia; l’altro invece è dedicato sia alle carne, tra cui primeggiano i prosciutti di Salamanca, che al pesce, con banchi che offrono vere e proprie composizioni artistiche di crostacei e prodotti del mare. Un piacere prima per gli occhi, poi per il palato.

Quando visitarlo: da lunedì a giovedì dalle ore 8:00 alle 14:30; il venerdì dalle ore 8:00 alle 20:30, il sabato dalle ore 8:00 alle 15:00
Chiusura: la domenica

 

La Cattedrale di Valencia, custode del Santo Graal
La Cattedrale di Valencia è la sintesi perfetta di tutti gli stili architettonici che caratterizzano la città. Una sintesi che trova spiegazione nella barocca Puerta del Los Hierros, nella romanica Puerta del Palau e nella gotica Puerta de los Apostoles, i tre portali di accesso alla Cattedrale. Fu costruita nel tredicesimo secolo su un luogo ritenuto sacro dove, in passato, erano già stati edificati un tempio romano e una moschea. Per avere una migliore visuale della chiesa e della sua pianta architettonica vi consigliamo di iniziare la vostra visita dal Miguelete, la torre che sovrasta la Cattedrale e che offre una panoramica su tutto il centro storico. Ma ciò che attira maggiormente i viaggiatori è ciò che è custodito all’interno: il Santo Graal, il Calice che Gesù pare abbia utilizzato nell’ultima cena.

Quando: dal 20 marzo al 31 ottobre: dal lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle ore 18.30; domenica e festivi dalle ore 14.00 alle ore 18.30. Dal 1 novembre al 19 marzo: dal lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle ore 17.30; domenica e festivi la Cattedrale è chiusa dalle ore 14.00 alle ore 17.00.
Quanto: l’ingresso costa 3 euro a persona e permette l’accesso alla Cattedrale, alla Cappella del Santo Graal e alla torre del Miguelete.

_DSC1288

La Città delle Arti e delle Scienze di Valencia
Dietro questo magnifico complesso c’è l’inconfondibile mano dell’architetto Santiago Calatrava. La Città delle Arti e delle Scienze racchiude al suo interno cinque spettacolari attrazioni: l’Oceanografic, l’Umbracle, il Palazzo delle Arti, il Museo della Scienza e l’Hemisfèric. Tutto è dominato dal bianco e gli ambienti, mai uguali, sono in grado di creare un’armonia complessiva unica. Vi avvisiamo: per la sue dimensioni generose l’intera struttura non può essere visitata in un giorno e merita sicuramente almeno un weekend.

Quando: tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 19.00. Dal 1 luglio al 15 dicembre fino alle ore 21.00. Il 24, 25 e 31 dicembre l’orario è ridotto a mezza giornata
Quanto: il costo del biglietto unico per tutte le attrazioni è di 30,60 euro

 

La Lonja de la Seda di Valencia
La Lonja de la Seda o Mercato della Seta è l’emblema dell’età d’oro di Valencia, centro delle attività commerciali della città dal lontano 1500. Dichiarata nel 1996 Patrimonio dell’umanità dall’Unesco la Lonja è considerata uno dei migliori esempi di architettura tardo gotica in Europa. La struttura, decisamente imponente, è ricca di ornamenti eleganti e barocchi. La Lonja è oggi sede dell’Accademia Culturale di Valencia, ed è spesso luogo di importanti esposizioni.

Quando: Orario invernale: da martedì a sabato dalle ore 9:15 alle 14:00 e dalle ore 16:30 alle 20:00. Orario estivo: da martedì a sabato dalle ore 9:15 alle 14:00 e dalle ore 17:30 alle 21:00. Domenica (tutto l’anno) dalle ore 9:00 alle 14:00
Mai: il lunedì

 

Il Barrio del Carmen a Valencia
Il Barrio del Carmen sorge intorno al convento del Carmen Calzado. Questo luogo nel corso della sua storia millenaria ha svolto funzioni molto diverse: da rifugio a caserma, da luogo di prostituzione a centro dell’aristocrazia medievale fino ad essere quartiere operaio nel 1900. Oggi rappresenta uno dei luoghi simbolo della vita diurna e notturna della città. La mattina si caratterizza per lo shopping, tra negozi alternativi e atelier di grandi marche, ma di notte è il posto preferito dai giovani che qui vengono a rilassarsi dopo una giornata di studio o di lavoro, intrattenendosi nei vari localini che popolano l’intero quartiere.

 

Tag:, , ,