Il disegno del mare

10 gennaio, 2015 nessun commento


Share

nemo_web (1)Siamo all’Aeroporto di Malè, più precisamente a bordo della navetta che ci porterà a prendere il nostro idrovolante.

C’è un​ ​bambino seduto vicino a me​:​​​ indossa occhiali da sole arancioni e​ ​si guarda attorno incuriosito​.​ Si volta ​sul mio lato ​togliendosi gli occhial​i​ e mi chiede:”dove vai?”.​ ​Sorrido e​ ​rispondo con entusiasmo: “direzione atollo di Baa, tu?” Le pieghe della sua fronte mi segnalano un grande punto interrogativo…Infatti dopo pochi secondi dice: “cos’è atollo?”. Rispondo prontamente come farebbe la figlia mancata di Piero Angela: “atollo deriva da atolu, che significa chiuso. Lo chiamano così perchè somiglia proprio ad un anello fatto di barriera corallina o di isole coralline (oppure di entrambe). Sentirai chiamarlo anche reef. Sappi che lì c’è tutto un mondo da scoprire”. Mi guarda fisso negli occhi e ha sempre quel punto interrogativo… Capisco che questa non è proprio la spiegazione giusta da dare ad un bambino. Pensavo tra me e me…Non lo deluderò! E così racconto una storia…Pensa ad un grande anello costruito nel tempo da tantissimi abitanti del mare…Conosci Nemo?”. Mi fa cenno di si con la testa. “Bene allora devi sapere che Nemo vive proprio qui e la sua casa sommersa si chiama…” Lui​ ​conclude con: ameno…anemo…ne, un anemone! “Esatto, bravo! Un anemone! Il corallo è formato da piccolissimi polipi simili agli anemoni che come protezione costruiscono la loro casetta​ ​e vivono insieme a piccole alghe. Dove c’è corallo c’è luce solare quindi vita e tanti Nemo!​” ​Ora si che mi sono spiegata​…penso​! Mi guarda con gli occhi di chi ​è soddisfatto.

Una volta saliti sull’idrovolante, il rumore e i tappi alle orecchie ti “costringono” solo a osservare un panorama di atolli mozzafiato! Dopo circa 40 minuti di volo, atterriamo sul nostro atollo e il bambino curioso mi chiama: “Hey, senti…hey!!!” Mi giro, mi tende un foglio colorato e dice:”questo è tuo”​.​ La composizione è: un grande mare​ ​dove al centro ci sono: tanti pesci colorati e p​o​​i,​ ​un delfino​ ​con gli occhiali​ ​arancioni​ ​e…una​ ​tartaruga con​ ​un cappello di paglia…Sarò mica io?​

 

Silvia Brugnara

Tag:,