Piccole isole per una grande vacanza

4 febbraio, 2015 nessun commento


Share

Trovare un’isola a misura d’uomo è il sogno di tanti alla ricerca della vacanza di mare perfetta. Un luogo dove muoversi solo a piedi, senza consumi di carburante, per piccoli spostamenti da casa fino alla spiaggia.

 

Potreste scegliere ad esempio la caraibica Saint Martin, l’isola abitata divisa tra due stati diversi più piccola del mondo. Una superficie complessiva di 88 km quadrati a 150 miglia da Porto Rico nell’Oceano Atlantico settentrionale, circondata da un mare strepitoso e da un clima favorevole per gran parte dell’anno. L’isola ha una divisione politica complessa: fino al 2010 la parte meridionale, nota come Sint Maarten, faceva parte delle Antille Olandesi, mentre ora è diventata una nazione costitutiva del Regno dei Paesi Bassi; la parte settentrionale comprende la Collettività di Saint-Martin ed è dipendente della Francia, fino al 21 febbraio 2007 era compresa nel territorio della Guadalupa.

 

shutterstock_118314382

 

 

Per i più avventurosi la scelta potrebbe ricadere sulle Isole Pitcairn, un gruppo di piccolissime isole perse nell’immensità dell’oceano Pacifico meridionale. Le Pitcairn sono lontane sia dalla terra ferma che da qualsiasi altra isola abitata e costituiscono l’ultimo lembo coloniale del Regno Unito nel Pacifico. Le isole sono tutte di origine vulcanica, solo una è abitata da 48 persone tutte radunate nella capitale Adamstown. C’è una curiosità che riguarda le Pitcairn: queste isole furono il primo paese in assoluto a concedere il voto alle donne nel lontano 1838.

 

shutterstock_80350441

 

 

Non serve andare lontano per trovare un’isola a misura d’uomo. L’isola italiana più piccola è Ventotene (in provincia di Latina). Facente parte dell’Arcipelago delle isole Pontine conta solo 743 abitanti ed è conosciuta sopratutto per il Manifesto di Ventotene (redatto da Altiero Spinelli, Ernesto Rossi e Eugenio Colorni, oppositori del regime fascista e qui confinati), che, nel 1941, in pieno secondo conflitto mondiale ebbe il coraggio di chiedere l’Unione dei paesi europei e che costituirà il riferimento ideale per il futuro processo di integrazione continentale. L’isola ha una natura selvaggia e aspra, scolpita com’è dai forti venti, ma vanta un mare da sogno a pochissime ore di navigazione dai porti della costa laziale.

shutterstock_199659041

 

La prossima isola invece più che per una vacanza di mare è consigliata a tutti gli amanti delle foto naturalistiche.        L’ Isola dei leoni marini alle Falklands in passato era utilizzata per allevare le greggi e come base per la macellazione dei pinguini e la produzione di olio. Oggi invece, con il declino totale dell’allevamento, sono in aumento le attività legate all’ecoturismo e alla riscoperta di questi luoghi remoti. L’isola è ricca di fauna selvatica come leoni marini, elefanti marini del Sud, pinguini, caracara striati e stercorari antartici, e orche. Il luogo ideale per chi amasse cimentarsi in fotografie uniche di questi animali rari.

shutterstock_140645131

 

Tag:, ,