Scopriamo l’Irlanda attraverso la Wild Atlantic Way

27 marzo, 2015 nessun commento


Share

Esiste una strada che collega tutta la costa ovest dell’Irlanda. Un percorso magico dove il vostro principale compagno di viaggio sarà il mare, onnipresente e sempre visibile dal finestrino dell’auto. Stiamo parlando della Wild Atlantic Way, un percorso lungo 2500 km pensato per tutti coloro che vogliono esplorare la costa irlandese in automobile senza rischiare di perdersi i punti di maggiore interesse naturalistico, storico e turistico.

 

shutterstock_98420453

 

La Wild Atlantic Way parte da Inishoven Head nel nord della Contea del Donegal e permette di arrivare fino a Old Head of Kinsale nella Contea di Cork nel sud dell’Isola. Un viaggio lungo e terribilmente affascinate tra il folclore e la natura irlandese, tutto perfettamente segnalato da cartelli di recente creazione che permettono al turista di orientarsi meglio nella vasta offerta di cose da fare e da vedere. La strada è di quelle che ogni amante della guida desidera percorrere con la musica celtica come sottofondo. Curve e rettilinei in un continuo incontro tra terra e mare, dove spesso a farla da padrone sono le improvvise tempeste irlandesi che rendono il paesaggio davvero unico al mondo. Il sito ufficiale della Wild Atlantic Way (http://www.thewildatlanticway.com) divide il percorso in 14 zone tutte ricche di monumenti e villaggi tipici irlandesi da visitare.

 

shutterstock_259392788

 

Uno dei tratti più suggestivi della Wild Atlantic è quello che va da Belmullet a Westport, la cosiddetta Pirate country. E’ in queste terre che anticamente si trovava il regno pirata di Grace O’Malley, una donna che dalla metà del cinquecento fino al secolo successivo terrorizzò queste zone con le sue scorribande. Per saperne di più potreste visitare la dimora della regina dei pirati irlandesi a Carraigahowley Castle.

shutterstock_172122497

 

Altro punto di notevole interesse naturalistico è la Achill Island, la più grande isola irlandese. Collegata alla terraferma da un ponte l’isola è un perfetto esempio dell’ecosistema naturalistico locale. Montagne maestose, villaggi pittoreschi e scogliere a picco sul mare da dove è possibile godersi lo splendido panorama sulla Clew Bay, un arcipelago di 365 isolette che furono il terreno di caccia ideale della regina dei pirati.

 

 

 

Tag:, , , ,