A ‘yu bowan: benvenuti in Sri Lanka

29 aprile, 2015 nessun commento


Share

Sri Lanka è una destinazione che merita di essere vissuta, per tante ragioni: dall’aspetto naturalistico a quello culturale, al massimo comfort accessibile a minimi prezzi.

Racchiude tutte le meraviglie del continente Asia: foreste pluviali, imponenti montagne, spiagge di sabbia dorata, fiumi e cascate, abbondanza di fauna selvatica, popolazione ospitale, amalgama di religioni ed etnie, cultura, storia e festival.


srilanka_Turbanitalia

Buddismo, Induismo, Islam e Cristianesimo convivono all’insegna del rispetto. I festival legati alle religioni rappresentano una delle ragioni per pianificare il viaggio in un periodo piuttosto che in un altro, contando comunque su un microclima che consente di effettuare il soggiorno mare tutto l’anno, con temperatura media dell’acqua di 27°.

Sono 1.330 i chilometri di costa con sabbia dorata e palme. Durante la nostra estate, la costa ideale è quella di Trincomalee.

 

Chi apprezza la cultura, in Sri Lanka trova 6 siti sono stati dichiarati da Unesco Patrimonio dell’Umanità:

Sigirya – Cittadella del primo millennio d.C.

Dambulla – Templi scavati nella roccia, risalenti al 1°millennio d. C.

Anuradhapura – Rovine di una città reale, con templi e monasteri

Polonnaruwa – Città murata costruita nel 10° secolo d. C.

Kandy – Il Tempio del Sacro Dente del Budda

Galle – Centro storico e Forte.

 

Chi è appassionato di natura ha a disposizione 13 parchi nazionali, la riserva forestale di Sinharaja con 11.000 specie di flora e fauna, e l’incantevole esperienza nelle piantagioni da tè, a 2.000 metri d’altezza, in particolare a Nuwara Elya.

Chi si diverte con lo shopping qui troverà 45 tipi di pietre preziose, grazie alla presenza di miniere, tra cui il tipico zaffiro. I cingalesi non sono mai insistenti, il che rende particolarmente piacevole muoversi fra sete, tele batik e monili in pietre dure.


Turbanitalia_Romantica Ceylon_dambulla

L’aeroporto internazionale di Colombo, la capitale, è ultramoderno. Fra i numerosi voli dall’Italia, Sri Lanka Airlines lo collega a Roma senza scali.

Grazie alla moderata lunghezza dell’isola e a strade nuove ed efficienti, i trasferimenti non sono mai stancanti. Questo consente di organizzare le giornate in modo alquanto versatile.

Una giornata tipo? Al mattino visita di un tempio buddista, nel pomeriggio incontro con gli elefanti, a metà pomeriggio relax in piscina sorseggiando un cocktail o prenotando un trattamento benessere.

 

In effetti gli extra in splendidi alberghi hanno un’incidenza irrisoria; un massaggio ayurvedico costa circa 25 euro, un cocktail in hotel 4 stelle solo qualche euro. In pratica, il viaggiatore italiano può tranquillamente permettersi ogni lusso, sebbene abbia un budget moderato.

 
Turbanitalia_Romantica Ceylon_sygirria


Ecco qualche esperienza di viaggio:

In coppia: a Sigirya pernottare a Wild Grass, un complesso gestito da italiani, che consiste in nove ville immerse nella foresta pluviale. Di grandi dimensioni, hanno tre pareti in vetro, così da garantire una totale compenetrazione con la natura.

Tra amiche: a Kandy visitare i Giardini Botanici Peradenya, eredità della colonizzazione britannica, il Museo delle Gemme e le botteghe artigianali del centro città.

Coi bambini: il safari in 4×4 nel parco di Minnerya (Sigirya), che ospita circa 200 elefanti selvatici. Durante la stagione secca, da maggio a ottobre, vi si svolge uno degli eventi naturali più spettacolari dell’Asia, il “raduno”, che vede la concentrazione degli elefanti in un unico luogo del parco.

In questa bellissima isola sono 4 i tour di Turbanitalia:

Sri Lanka Express: 8 giorni, fino al 31 ottobre da 1.030 euro, voli esclusi

I Profumi di Ceylon: 12 giorni, fino al 31 ottobre da 1.560 euro, voli esclusi

I Colori dello Sri Lanka: 13 giorni, fino al 31 ottobre da 1.740 euro, voli esclusi

Romantica Ceylon: 13 giorni, fino al 31 ottobre da 1.950 euro, voli esclusi.

 

Per informazioni: 
www.turbanitalia.it