Sogno d’amore a Budapest

20 ottobre, 2013 nessun commento


Share

Tutto è iniziato con un suono che poi è diventata melodia. Nessuno mai mi aveva chiamata così bene. Così decido che un viaggio sarebbe stata l’occasione giusta per vivere un’esperienza unica. E così è stato. La scelta della città per un week end romantico per molti è più o meno sempre lei…Paris. Ma per alcuni (tipo me) la ricerca della capitale giusta è stata seguire le linee di un pentagramma che mi hanno portato a Budapest. Era lo spartito di Liszt, “Sogno d’amore”, complicato come non mai!

Trovare un volo low cost è stato facile tanto quanto l’hotel con le terme annesse da sfruttare tutte le sere, il relax con tisana alle erbe è assicurato!

A Budapest è tutto estremamente romantico a partire dal suo nome, l’unione di due nomi, Buda sulla sponda occidentale del Danubio e Pest su quella orientale. Buda è il lato antico, quello dove si respira la storia della città dal Palazzo Reale alla Chiesa di Mattia. Pest, invece, è la parte moderna e più mondana con tanti negozi, hotel, ristoranti e locali notturni.

In mezzo a queste due città il bel Danubio blu e l’isola Margherita, ideale per passeggiare, praticare sport e per rilassarsi nei bagni termali.

budapest

Budapest si vive bene sia di giorno che di notte! La sera un concerto è l’occasione ideale per concludere al meglio una giornate di passeggiate nella storia e nella cultura di questa affascinante città. Le dolci note della musica ascoltata vi condurranno verso meravigliosi sogni.

A Buda

Con la funicolare da Clark Adam Ter abbiamo raggiunto Piazza Szent Gyorgy sulla Colloina del castello di Buda, dove si trovano i più importanti monumenti medievali di Budapest e dal quale si ammira un fantastico panorama su tutta la città e il Danubio. Da Piazza Szent Gyorgy il Palazzo Reale, la cupola, la fontana di Matyas, la porta dei leoni e la Galleria Nazionale Ungherese. Per visitare la città vecchia di Buda basta proseguire su Tarnok Utca e raggiungete la Chiesa di Matyas e il vicino Bastione dei Pescatori. Una passeggiata lungo Uri Utca, la Via dei Signori,per ammirare i palazzi dell’antica aristocrazia ungherese.

A Pest

Da Kossuth ter, dopo aver visitato il maestoso Parlamento, raggiungete il monumento Imre Nagy. Nella vicina Piazza Roosvelt dove si trovano l’Accademia Ungherese delle Scienze e l’imbocco del Ponte delle catene il più importante sul Danubio. Dal vicino palazzo Gresham c’è la Basilica di S. Stefano, chiesa a pianta greca dedicata a Sant’Istvan. Nei pressi si trova anche il teatro dell’Opera, piazza Vorosmarty e Vaci utca, la famosa strada di Budapest ideale per lo shopping e per gustare i piatti tipici della cucina ungherese in uno dei tanti caffè e ristoranti qui presenti. Da Vaci utca raggiungete il vicino quartiere ebraico per vedere la Sinagoga più grande d’Europa e il Museo Memoriale dell’Olocausto.

Un battello da Vigado ter a Pest, sulla riva del Danubio a sud del Ponte delle catene per una gita, di circa due ore, lungo il Danubio. L’aperitivo a bordo con le luci del tramonto…davvero un must!

Isola Margherita. Bellissima e verdissima Isola Margherita piena di giardini, piscine e terme percorribile in bicicletta o in risciò!

Collina Gellert. Per ammirare un panorama splendido sui ponti della città: il ponte Petofi, il ponte dell’Indipendenza in stile art-noveau, il ponte Elisabetta, tutto bianco, il famoso Ponte delle catene, il Ponte Margherita e, più in lontananza, il ponte Arpad. Varosliget: da Piazza degli Eroi con il Monumento al Millennio e il Museo di Belle Arti. Una passeggiata all’interno del Parco del Varosliget permette di visitare il Castello di Vajdahunyad e i Bagni Termali Szechenui, con le piscine aperte tutto l’anno.

 

Silvia Brugnara