Il fiore perfetto è made in Japan

4 agosto, 2014 nessun commento


Share

giappone01Il fiore perfetto è una cosa rara. se si trascorresse la vita a cercarne uno, non sarebbe una vita sprecata”, dal film L’ultimo samurai.

Il luogo ideale dove cercare questo raro fiore è senz’altro il Giappone: una destinazione affascinante dove le antiche tradizioni convivono armoniosamente con le più moderne tecnologie. Le meravigliose Isole Okinawa sono un’emozionante scoperta: spiagge bianche e acqua color smeraldo, un autentico gioiello. Lasciarsi coinvolgere dalla futuristica Tokyo,immergersi nel grande parco dove sorge il Santuario Meiji, percorrere le strade di Asakusa per acquistare souvenir e Omoide Yokocho (“Corsia della memoria”) per vivere la Tokyo “da bere”. La Terra del Sole ritrae bellissime geishe a Kyoto nel quartiere Pontochō – dove è nato il teatro kabuki e l’imponente Kinkaku-ji, il tempio del padiglione d’oro che riflette mille colori e sfumature, quelle che solo il Giappone potrà regalarvi. Ecco alcuni consigli per gli amanti del viaggio a 360° con alcune dritte per trovare il vostro fiore “raro”!

I LOVE…SHOPPING

TOKIO

Nakamise dori è una strada pedonale di Asakusa dedicata alla vendita dell’originale oggettistica made in Japan: dagli abiti tradizionali ai disegni, dalle maschere kabuki alle kokeshi (bamboline in legno). Qui potrete sbizzarrirvi nella scelta dei vostri souvenir e sarà facile trovare… “l’introvabile” a prezzi convenienti.

KYOTO

Shijo-kawaramachi. È l’unione di due strade: Shijo e kawaramachi ed è uno dei centri per lo shopping più vivaci di kyoto, dove acquistare antichi oggetti legati alla cultura buddista. Qui troverete originali opere di artigianato come kiyomizu-yaki, ceramiche giapponesi, bellissimi tessuti di seta nishijin e kimono.

OKINAWA

Volete portare a casa un oggetto davvero unico e speciale? Allora siete nel posto giusto. Stuzzicate le corde dello Shamisen, lo strumento musicale tipico di Okinawa (usato nel teatro kabuki), una sorta di mandolino rivestito con pelle di serpente. Sarà senz’altro un “armonioso” ricordo di viaggio.

TAPPE DI GUSTO 

TSUKIJI
Il mercato del pesce di Tokyo è un’esperienza culinaria da gustare all’alba. numerosi i banchi di pesce pronto per essere acquistato all’asta dai commercianti e diversi i chioschi e i ristoranti dedicati ai turisti per una originale colazione a base di sushi!
DAI-ICHI KŌSETSU
MaKishi iChiba
Cento di questi giorni a…naha! nel capoluogo di Okinawa c’è il mercato di Dai-Ichi Kōsetsu Makishi Ichiba con il meglio della cucina tradizionale caratterizzata dall’utilizzo di ingredienti a basso contenuto di calorie e grassi. Pare che questa abitudine abbia reso la popolazione di Okinawa particolarmente longeva.
CHOJIRO
Chojiro si trova a Kyoto, nei dintorni del quartiere di Gion, dall’altra parte del fiume. Nel menù un’ampia scelta di sushi e uramaki. Preparatevi al menù estivo che prevede ottimi piatti che delizieranno la vostra voglia di estate e di…sushi a suon di hash!

LE METE DELL’EMOZIONE

EMERALD BEACH

Si estende lungo la costa occidentale di Okinawa,la bianchissima spiaggia con il mare color smeraldo, situata in una splendida laguna all’interno dell’Ocean Park expo, dove sorge anche il notevole churaumi Aquarium. Assolutamente da vedere!

MONTE FUJI

Un’occasione imperdibile è scalare il Fuji-san (Monte Fuji). Quattro i percorsi: yoshida Trail, Subashiri-guchi, Gotemba-guchi, Fujinomiya-guchi. Il celebre vulcano, patrimonio dell’UNESCO, raggiunge quasi 4.000 metri e ammirarlo da Tokyo all’alba è altrettanto emozionante quanto salire in cima! Alla sua base la regione dei laghi: uno scenario mozzafiato!

KOYA-SAN

Se siete alla ricerca della pace interiore, dovreste recarvi a koya-san e fermarvi in uno dei tipici templi buddisti per trascorrere un’esperienza di vita unica nel suo genere. Assisterete ai momenti di preghiera dei monaci. Gli alloggi, detti Shukubo, sono semplici ed essenziali, diversi dai comodi ryokan. Tutto questo per concedervi un altro lusso… quello della meditazione.

 

Silvia Brugnara