Ballare la Hula alle Hawaii

9 ottobre, 2014 nessun commento


Share

Facciamo un gioco. Provate a pensare alle Hawaii, alle sue spiagge, alle palme leggermente piegate dal vento che viene dal mare. Ora provate ad aggiungere la colonna sonora più adatta per questa visione paradisiaca. A noi viene subito in mente l’inconfondibile suono di chitarra e hukulele accompagnato dai movimenti sinuosi delle danzatrici di Hula, la tipica danza locale. Ma da dove arriva questo antico ballo capace di portarci subito nell’atmosfera dell’isola? D’obbligo una premessa: la danza Hula, per come la conosciamo noi, è piuttosto moderna, risale agli anni ’70, ed è stata concepita per accogliere i nuovi flussi turistici alle Hawaii.

shutterstock_149780078

È un classico venire accolti negli aeroporti hawaiani o nei lussuosi resort da belle danzatrici vestite di gonnellini di paglia e ghirlande di fiori. La vera danza Hula, però, ha radici antichissime ed era eseguita da uomini per onorare le divinità Pele e Laka. Era eseguita per il “Mele”, un canto poetico che raccontava di epiche battaglie e violenza, di morte e di mitologia, tematiche opposte a quelle “spensierate” di oggi. Le origini della danza Hula si fondono nel mito della divinità Pele e di sua sorella, Hi’iaka. Alcuni racconti ci dicono che Hi’iaka imparò la danza dalla stessa Laka che la rappresentava per la divinità Pele.

Apprezzatissima per il beneficio che porta alle articolazioni e ai muscoli, è una danza ricca di simbolismi: il movimento della mani ha una funzione narrativa, racconta la storia, gli occhi invece hanno un ruolo espressivo, quasi emotivo. I movimenti delle anche e dei piedi, invece, dettano il ritmo e trasmettono potenza.

Nei secoli anche l’abbigliamento è cambiato profondamente: i gonnellini di paglia non facevano parte di questa rappresentazione fino al 1900, mentre le donne indossavano abiti avvolgenti gli uomini invece vestivano dei perizomi. Le ghirlande, chiamate Leis, le polsiere, le cavigliere e tutti i monili ornamentali hanno, al contrario, origine antichissima e ancora oggi fanno parte di questo rito. Anticamente anche i bambini dovevano imparare la Hula direttamente a scuola, l’insegnamento era rigido perché quest’aspetto veniva preso molto sul serio: non era solo un rituale per onorare le divinità, infatti, ma un vero e proprio testamento storico autoctono da mantenere vivo nella cultura hawaiana.

Down Goes With a Dark Gray Cardigan
chritian louboutin outlet gad protect vol

Alexander McQueen Autumn Winter 2011 2012 Paris Fashion Week
Abercrombie And Fitch leave your valuables at home or lock them in your car

Finding your Inner Biker Chick after 40
sac longchamp I still not entirely sure how to make this work

beautenizer Fiberwig Lx creates dramatically long lashes
sac longchamp then you can get away with more casual attire

Retro Fashion Gets Catty This Season
woolrich outlet This can have a textured look

Are Made With Round Steak
Christian Louboutin UK And they may enjoy illustrated classics

Wholesale korean Fashion Clothes at Affordable Prices
Murnauer Kaffeerösterei It would have been totally unacceptable to stop eating

When it Has to be Unforgettable
abercrombie and fitch You can have gorgeous girls of Asian and Native American ancestry

Tag:, ,