Gli italiani e le aspirazioni di viaggio per il 2015

8 febbraio, 2015 nessun commento


Share

Italiani, popolo di santi, poeti, navigatori…e viaggiatori! Eh sì, perchè nonostante la situazione economica incerta, gli italiani si dimostrano desiderosi di continuare a viaggiare quest’anno e con l’intenzione di spendere quanto per il 2014. Questi i primi risultati di una ricerca condotta da lastminute.com, campione nel settore dei viaggi e delle vacanze all’ultimo minuto, sulle aspirazioni di viaggio degli italiani e degli europei per il 2015. 

 shutterstock_162683375

E se uno su cinque spera di potersi concedere almeno quattro fughe vacanziere quest’anno, in media gli italiani partiranno in vacanza al massimo tre volte, così come accaduto nel 2014. I dati della ricerca di lastminute.com mostrano un’ottimismo tutto italiano anche per quanto riguarda la spesa media che verrà sostenuta per i viaggi: la crisi non sembra aver inciso in modo significativo sul fronte vacanze, tanto che gli italiani prevedono di spendere quanto l’anno scorso (51%). Siamo un paese di viaggiatori e non vogliamo mai rinunciare alle tanto attese e meritate vacanze.

I dati rivelano che anche se gli italiani hanno il minor numero di ferie annuali rispetto alla media europea, desiderano usare per viaggiare almeno 15 dei loro 23 giorni feriali (la media delle ferie in Europa è pari a 28 giorni). Lo studio ha inoltre rivelato che rispetto agli altri paesi europei, gli italiani sono i più soddisfatti di come sfruttano le proprie vacanze: il 79% crede di prendere il giusto numero di ferie durante l’anno (contro una media europea del 66%). Inoltre, gli italiani sono i meno abitudinari, quelli che ripetono meno le stesse vacanze ogni anno (42% contro una media europea del 56%) e sono tra quelli più propensi ad essere più avventurosi in questo 2015 (87% contro una media europea del 59%).

lavoro

E la spontaneità dei viaggiatori italiani è sempre in crescita: siamo decisamente un paese di viaggiatori last minute. Quasi il 48% prenoterà le proprie vacanze solo quindici giorni prima della partenza. Oltre il 67% degli italiani, inoltre, dichiara l’intenzione di voler prenotare all’ultimo minuto. I motivi? Il 20%  per cercare ed ottenere le migliori offerte, il 15% per l’eccitazione e la spontaneità della prenotazione last minute, mentre il 13% per scappare dalla routine quando ne sentono il bisogno.

 


Destinazione dei sogni o realtà?

Tutti amiamo sognare in grande quando si tratta di viaggi! La ricerca ha evidenziato che le fantasie di viaggio più sognate dagli italiani vedono ai primi posti un lungo viaggio per vedere tutti i luoghi preferiti in una sola vacanza, un viaggio intorno al mondo, crogiolarsi al sole di una remota isola con spiagge paradisiache e assistere a fenomeni naturali come l’aurora boreale. Grandi viaggi e grandi sogni non c’è che dire, ma anche a causa della paura della crisi, nemmeno il 14% di questi verrà portato a compimento entro la fine dell’anno.

Ma non c’è bisogno di andare lontano o fare il viaggio della vita per divertirsi! L’Italia continua ad essere la destinazione preferita, scelta dal 40% degli intervistati (contro il 63% del 2014). Ma quando si tratta di viaggiare all’estero, sono Spagna e Stati Uniti ad avere la meglio. Ecco la Top 10 dei paesi europei preferiti:

  1. Spagna (34%)
  2. USA (29%)
  3. Francia (26%)
  4. Gran Bretagna (24%)
  5. Australia (23%)
  6. Grecia (22%)
  7. Caraibi (18%)
  8. Egitto (18%)
  9. Germania (16%)
  10. Maldive (15%)

 

La buona notizia sul fronte internazionale è che l’Italia rientra nella TOP 3 delle destinazioni da visitare quest’anno per i viaggiatori europei con il 21% delle preferenze, superata solo da Spagna (32%) e Francia (29%).

 

Gli italiani in vacanza: godersi la vita e conoscere nuove culture!

Cosa fare in vacanza? Non c’è dubbio per gli italiani: vacanze al mare e weekend in città, con qualche giorno di relax e benessere ovviamente. Ma qualsiasi meta sia quella prescelta, gli italiani optano sempre di più per vivere esperienze uniche: al primo posto della classifica delle attività privilegiate per le vacanze 2015, si trovano a pari merito la visita di nuove città e stare stesi al sole (66%) seguiti da sperimentare la cucina locale (64%), conoscere una nuova cultura (54%) e godersi trattamenti di bellezza (45%).

shutterstock_195095675

Noiosi? Abitudinari? Tutt’altro…c’è spazio per un pò di adrenalina: rispetto allo scorso anno sono aumentati di sei volte i temerari che progettano di nuotare con gli squali (6% vs 1%) e sono più che duplicati coloro che sognano una vacanza fatta di immersioni (18% vs 8%) o scorribande sulle moto d’acqua (17% vs 7%). E non appena usciamo un po’ dalla nostra area protetta non possiamo non condividere la nostra esperienza con i nostri amici…ovviamente postando le foto sui nostri profili social (55% degli intervistati dichiara di condividere le proprie avventure).

Top 10 delle attività da fare in vacanza nel 2015: 

  1. Visitare una città (66%)
  2. Stare stesi al sole (66%)
  3. Provare la cucina locale (64%)
  4. Escursioni culturali (54%)
  5. Trattamenti benessere (45%)
  6. Andare a teatro/opera (29%)
  7. Scalare una montagna (24%)
  8. Andare in bicicletta (21%)
  9. Immersioni (18%)
  10. Moto d’acqua (17%)