Repubblica Dominicana: Giardino Botanico Nazionale

27 aprile, 2015 nessun commento


Share

L’oasi verde di Santo Domingo presenta la “Guida agli uccelli del Giardino”, la “Casa delle farfalle” e il “Sentiero dei Sensi”

Il Giardino Botanico Nazionale è un’autentica oasi naturale della Repubblica Dominicana. Nel 2014 ha lanciato diverse iniziative in ambito ambientale e sociale tra cui la “Guida agli uccelli del Giardino”, la “Casa delle farfalle” e il “Sentiero dei Sensi”, il primo percorso dell’isola caraibica per persone con invalidità di tipo motorio, visivo e uditivo.

 

farfalla
Fondato nel cuore di Santo Domingo il 15 agosto 1976, il Giardino Botanico Nazionale è dedicato al Dr. Rafael Marìa Moscoso, primo botanico dominicano a scrivere un vero e proprio catalogo della flora dell’isola. Tra i più grandi dei Caraibi, il parco conserva la maggior parte delle specie endemiche e straniere censite sull’isola, tra cui felci, palme, orchidee, piante acquatiche, medicinali e un giardino giapponese oltre a una riserva di animali.

 

 

 

 

Il Giardino Botanico ha inaugurato lo scorso novembre la “Casa delle farfalle”, che rappresenta una delle attrazioni principali per i visitatori. Il farfallario ospita sette diverse specie di farfalle ed è una struttura di grande valore ambientale e conservativo che darà un contributo scientifico, educativo e soprattutto turistico alla comunità locale. La “Casa delle farfalle” darà la possibilità al visitatore di conoscere da vicino il ciclo di vita del colorato insetto. “Il suo sviluppo – spiega il Direttore del Giardino Botanico Ricardo García – è stato possibile grazie al contributo del settore privato e in particolare all’iniziativa della Fundación Jardín de las Mariposa, diretta da Francina Lama de Barletta”.

 

giardino

Un altro interessante progetto lanciato da poco è il Sentiero dei Sensi che è stato concepito per persone con disabilità di tipo motorio, visivo e uditivo e che presenta una segnaletica in alfabeto Braille, audio guide con tecnologia MP3 e video guide con registrazioni nel linguaggio dei segni in modo da poter permettere e agevolare la visita delle strutture del giardino attraverso un’interpretazione chiara e semplice. “Questa importante iniziativa è stata possibile grazie alla collaborazione tra il Consorcio Dominicano de Competitividad Turística (CDCT) e il Consejo Nacional de Discapacidad (Conadis)”, conclude García.

Il giardino, che nel 2014 ha registrato oltre 238.000 visitatori, è raccomandato a coloro che amano stare all’aria aperta, a stretto contatto con la natura e per chi vuole saperne di più sulla tipica flora e fauna dell’isola. Aperto tutti i giorni dalle 9 alle 17, il parco offre ai visitatori anche un negozio di artigianato, un laboratorio, un’area giochi e un trenino che conduce comodamente alle principali attrazioni.

 

Per maggiori informazioni:

Ente del Turismo della Repubblica Dominicana
Piazza Castello, 25
20121 Milano
Tel. 02 8057781
www.godominicanrepublic.com

 

Tag: