Sirtaki, la danza greca che nasce da un film

25 giugno, 2015 nessun commento


Share

Basta ascoltarne le note, prima lente poi rapide, per pensare immediatamente a Zorba il Greco e alla spiaggia di Stavros, a Creta. Stiamo parlando del ballo popolare meglio conosciuto come Sirtaki e divenuto famosissimo grazie al film con Anthony Quinn del 1964.

 

Quello che ad un primo ascolto sembra essere un ballo antichissimo in realtà venne concepito proprio per la pellicola cinematografica dall’orecchio allenato di Mikis Theodorakis. Pare che l’attore principale, Quinn appunto, fosse piuttosto incapace nel ballare le tradizionali danze greche e quindi ne concepirono per lui una sufficientemente orecchiabile e facile da eseguire durante le riprese del film. Nacque così il Sirtaki, il cui successo odierno è dovuto ad un mix tra il carisma di Quinn e l’effettiva valenza sonora e ritmica del componimento di Theodorakis.

 

Sirtaki_picture

 

 

L’idea geniale fu quella di unire due versioni, una veloce e una lenta, della danza tradizionale hasapiko. Il nome Sirtaki invece deriva dalla parola greca Syrtos, una danza popolare famosa per il continuo mescolamento delle coppie di danzatori. Il risultato raggiunse nel 1965 la prima posizione in Italia per quattro settimane consecutive, una hit pazzesca che giovò anche del favorevole periodo economico che attraversò l’Europa negli anni sessanta. Come Zorba, il protagonista del film, questo ballo è un omaggio all’ottimismo, un ritmo incalzante a cui è davvero difficile resistere, anche oggi.

 

Un dinamismo che si è mantenuto nella versione più moderna, contraddistinta da movimenti lenti e armoniosi pronti a trasformarsi però in azioni più veloci accompagnate da salti e balzi. Camminando lungo le strade di Atene, ma anche di Salonicco, è facile ascoltare le note ritmate del Sirtaki e lasciarsi catturare dalle movenze dei danzatori, posizionati in linea o a cerchio con le mani sulle spalle dei compagni. Il risultato incredibile raggiunto dal Sirtaki è proprio quello di essere passato da colonna sonora di un film famoso ad una vera e propria colonna portante della cultura greca moderna. Un paradosso musicale, una sintesi delle vecchie danze tradizionali, nata con molta probabilità dall’incapacità di Anthony Quinn nel ballare le stesse.

Tag:, , , , ,