Eros Ramazzotti in concerto; Siani a teatro

3 marzo, 2016 nessun commento


Share

CONCERTI

Eros Ramazzotti domani e venerdì è in concerto al PalaLottomatica di Roma, domenica al Pala Alpitour di Torino, lunedì al MediolanumForum di Assago (Mi). Claudio Baglioni e Gianni Morandi domani e venerdì sono di scena al teatro Palapartenope di Napoli, lunedì al PalaLottomatica di Roma. Joe Jackson torna in Italia: domani suonerà al teatro Corso di Mestre (Ve), venerdì al teatro Auditorium Manzoni di Bologna, domenica al teatro Brancaccio di Roma, lunedì al teatro Dal Verme di Milano. Francesco De Gregori venerdì è in cartellone alla Città del Teatro di Cascina di Pisa (Pisa), sabato all´Atlantico Live di Roma, martedì al teatro Augusteo di Napoli, mercoledì al teatro Team di Bari. Lunedì Carmen Consoli si esibisce al teatro Augusteo di Napoli. I Dear Jack saranno domenica al Centro Commerciale Le Terrazze di La Spezia. Irene Fornaciari è di scena lunedì al The Ordinary Market di Milano. Luca Carboni venerdì suona al Donoma di Civitanova Marche (Mc), martedì all´ObiHall di Firenze. I Negrita domani e venerdì sono in concerto all´Hiroshima Mon Amour di Torino, domenica e lunedì all´Alcatraz di Milano, Giovanni Caccamo domani è in programma al teatro Camploy di Verona, venerdì al teatro Antoniano di Bologna, domenica all´Unicredit Pavillon di Milano. Arturo Sandoval, star del Latin Jazz, domani e venerdì è in cartellone al Blue Note di Milano. Il Teatro degli Orrori si esibirà venerdì al New Age Club di Roncade (Tv), sabato al Sonar di Gracciano di Colle Val d´Elsa (SI). Calibro 35 in concerto domani allo Smart Lab di Rovereto (Tn), venerdì al Druso di Ranica (Bg), sabato al The Cage di Livorno, domenica al teatro Leopardi di San Ginesio (Mc), mercoledì al Mu di Parma. Max Gazzè suonerà sabato al Pala Banco di Brescia. Sabato i Subsonica suonano alla Vecchia Dogana di Catania. Tricky suonerà domenica a Il deposito di Pordenone e lunedì all´Alcatraz di Milano. I Nothing But Thieves domenica sono di scena al New Age Club di Roncade (Tv) e lunedì all´Orion di Ciampino (Rm). Brad Mehldau lunedì suonerà al teatro Bellini di Napoli. Franco Battiato e Alice domani sono al Nuovo Teatro Carisport di Cesena, venerdì e sabato al teatro delle Muse di Ancona, martedì e mercoledì al teatro degli Arcimboldi di Milano.

TEATRO

MILANO – Dopo il debutto a Torino, e’ ora al Piccolo ”La morte di Danton”, testo di Georg Buchner, che Mario Martone dirige con Giuseppe Battiston e Paolo Pierobon nei panni dei due uomini cardine della Rivoluzione francese: Georges-Jacques Danton e Maximilien Robespierre. Scritto nel 1835, in sole cinque settimane, dall’allora ventunenne Buchner, la piece racconta gli ultimi giorni del Terrore, la caduta di Danton nel 1794 e l’antagonismo che lo contrappone a Robespierre. Quasi un duello tra le due facce dello stesso evento storico, per trattare temi come la natura della rivoluzione, il rapporto uomo-donna, l’amicizia, la classe, il determinismo, il materialismo, il ruolo del teatro stesso. Con piu’ di 30 attori in compagnia e anche Fausto Cabra, Giovanni Calcagno, Michelangelo Dalisi, Roberto De Francesco, Gianluigi Fugaci, Iaia Forte, Paolo Graziosi. Fino al 13 marzo.
MILANO – A 14 anni, due milioni e mezzo di spettatori e quasi mille repliche dalla prima volta in Italia, Notre Dame de Paris, l’opera rock piu’ celebre e vista al mondo, torna in scena da domani al Linear4Ciak per un nuova tourne’e che ne riunisce per la prima volta tutti gli storici protagonisti: Lola Ponce e Gio’ Di Tonno, nei panni della zingara Esmeralda e Quasimodo, Vittorio Matteucci e Leonardo Di Minno come Frollo e Clopin e poi Matteo Setti-Gringoire, Graziano Galatone-Febo e Tania Tuccinardi-Fiordaliso. In scena, ancora il dramma d’amore di Victor Hugo, con le musiche di Riccardo Cocciante e le liriche di Luc Plamondon firmate da Pasquale Panella nella versione italiana. Fino al 27 marzo.
ROMA – Blockbuster al cinema e successo annunciato in teatro con 30 mila biglietti venduti a Napoli ancora prima del debutto, sbarca al Sistina di Roma ”Il principe abusivo”, versione teatrale che Alessandro Siani scrive, dirige e interpreta dal suo film. Con lui, Christian De Sica nei panni del ciambellano di un piccolo principato che deve insegnare come stare a corte a un rozzo napoletano disoccupato e maestro dello scrocco, innamorato di una principessa frustrata perche’ i rotocalchi non si occupano di lei. Con Elena Cucci, Luis Molteni e Stefania De Francesco. Fino al 3 aprile.
PALERMO – Un grande attore italiano per uno dei maggiori interpreti del Novecento. Roberto Herlitzka e’ Bernhard Minetti (1905-1998), protagonista di molti testi di Thomas Bernhard, tanto che lo scrittore austriaco ne compose uno apposta per lui: ”Minetti – Ritratto di un artista da vecchio”, che Roberto Ando’ dirige da venerdi’ al Biondo. Al centro, l’attore ormai anziano e solitario, in una notte di Capodanno in cui attende di andare in scena per l’ultima volta nel ruolo di Re Lear. Con Roberta Sferzi, Verdiana Costanzo, Pierluigi Corallo, Vincenzo Pasquariello, Matteo Francomano Dal 4 al 13 marzo.
TORINO – Clitennestra tremila anni dopo, in un mondo postmoderno in cui l’ingiustizia trionfa, gli uomini si sono fatti Dei e le Eumenidi sono scese dal piedistallo ridiventando Erinni per proteggere la nuova casta ”divina”. Vincenzo Pirrotta dirige Anna Bonaiuto nella sua versione dell’opera di Eschilo, in cartellone al Carignano. L’eroina tragica diventa cosi’ una donna infelice, che ha subito le violenze piu’ atroci, sola con la propria disperazione e per questo costretta a farsi giustizia da sola. Con Odette Piscitelli, Giulia Ando’, Roberta Caronia, Cinzia Maccagnano, Elisa Lucarelli, Lucia Portale, Yvonne Guglielmino. Fino al 6 marzo.
GENOVA – Nel quarantennale della scomparsa, Valerio Binasco ricorda Pier Paolo Pasolini dirigendo il suo ”Porcile”. In scena da questa sera al Duse, dopo il debutto al Festival di Spoleto, lo spettacolo racconta una favola tragica in un mondo capitalistico privo di futuro. Nella cittadina di Godessero, nella Germania post-nazista, protagonista e’ una famiglia borghese con padre fascista, il cui figlio Julian vive in un mondo tutto suo, distante anni luce da cio’ che i genitori considerano la vita reale. Con Mauro Malinverno, Valentina Banci, Francesco Borchi, Elisa Cecilia Langone, Franco Ravera, Fulvio Cautericcio, Fabio Mascagni, Pietro d’Elia. Dal 2 al 6 marzo.