Da Vai a Ranieri, al via il festival del Vittoriale

6 luglio, 2016 nessun commento


Share

Il VI Festival del Vittoriale ‘Tener-a-mente’ partirà domani a Gardone Riviera (Brescia) nel segno del rock piu’ sofisticato ed energico: sara’ infatti la prima di due date italiane del chitarrista Steve Vai a inaugurare la rassegna sulle rive del Garda. L’eclettico musicista americano arriva all’Anfiteatro del Vittoriale con il suo tour che celebra i 25 anni dall’uscita di ‘Passion and Warfare’, forse il piu’ celebre degli album firmati dall’ex chitarrista di Frank Zappa rivelatosi un genio della sei corde premiato con 3 Grammy. La musica del Vittoriale prosegue venerdì 8 luglio quando sullo stesso palco salirà Fiorella Mannoia con il concerto ‘A te’ dedicato a Lucio Dalla. L’11 luglio e’ la volta di due mostri sacri del jazz come il chitarrista Pat Metheny e il contrabbassista Ron Carter, gia’ membro del quintetto di Miles Davis negli anni shutterstock_366266636Sessanta. In un cartellone che conta anche talenti ricercati come Steven Wilson dei Porcupine Tree (12/7), il cantautore americano William Fitzsimmons (16/7), i norvegesi Kings of Convenience (17/7, sold out), i folkster The Lumineers (20/7, sold out) e il trio italo-giapponese di base a New York Blonde Redhead (22/7), non mancano nomi popolari come Joan Baez (14 luglio) e Massimo Ranieri che il 29 luglio proporra’ il progetto ‘Mali’a’ sulle canzoni napoletane con un quintetto jazz d’eccezione che conta Rita Marcotulli, Stefano Di Battista e Riccardo Fioravanti e con Mauro Pagani.
In cartellone anche tre eventi che mescolano le arti: Alessio Boni leggera’ le lettere inedite di D’Annunzio all’amante Evelina Scapinelli Morasso (9/7); un Gala di danza con i ballerini solisti del Teatro dell’Opera di Roma (23/7); la lettura-performance del ‘Viaggio al termine della notte’ di Ce’line con le parole dell’attore Elio Germano e i suoni acustici ed elettronici del compositore Teho Teardo (24/7). A chiudere il Festival il 6 e 7 agosto sara’ la musica sperimentale elettronica e jazz della mini-rassegna ‘Teneramente Oltre’.