Oltre 100 borghi d’Italia scelti da Touring Club Italiano

29 settembre, 2016 nessun commento


Share

Domenica 9 ottobre ritorna l’appuntamento di festa nei borghi Bandiera Arancione di tutta Italia. Il Touring Club Italiano invita a scoprire le piccole eccellenze dell’entroterra in modo slow, attraverso cammini, sentieri e percorsi inediti in oltre 100 località di tutta Italia, certificate con la Bandiera Arancione per l’accoglienza e la gestione sostenibile del territorio.

In occasione dell’Anno Nazionale dei Cammini, indetto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, in coerenza con le direttive della Commissione Europea, sarà proprio quello dei #camminiarancioni, il tema conduttore della Giornata Bandiere Arancioni, giunta ormai alla VII edizione.

soave-vr_castello_foto-del-comunePercorrendo i #camminiarancioni ci sarà l’opportunità di scoprire luoghi inediti, come le sorgenti di Santa Lucia nel comune di Sarteano, in Toscana, o guardare i luoghi da una prospettiva insolita, come la passeggiata tra le colline vitate di Soave, che offrono elementi di edilizia storica, forme di allevamento come la pergola e muretti a secco dai vigneti con più di 100 anni.

Questi sono solo due degli oltre 100 comuni (www.bandierearancioni.it) che parteciperanno alla Giornata Bandiere Arancioni e che offriranno visite guidate attraverso percorsi legati a temi naturalistici, storici, artistici-culturali, religiosi ed enogastronomici, arricchite da eventi e attività gratuite e aperte a tutti.

La Bandiera Arancione è il marchio di qualità turistico – ambientale che TCI assegna alle località che soddisfano oltre 250 rigorosi criteri di valutazione di tipo turistico e ambientale. Ad oggi, su oltre 2.400 candidature, solamente il 9% ha ottenuto il riconoscimento: 215 luoghi che oggi, grazie al Touring Club, fanno parte di una rete dell’eccellenza italiana.

tignale-bs_santuario-della-madonna-di-monte-castello_lib_foto-di-ufficio-unico-del-turismoSimbolo di un’Italia minore, ma non marginale, la Bandiera Arancione è l’esempio di un’Italia che funziona. L’assegnazione della Bandiera Arancione porta numerose ricadute positive sul territorio. In particolare, favorisce il processo di miglioramento turistico e ambientale, un incremento dei flussi turistici, il dinamismo delle iniziative imprenditoriali e un aumento del numero di residenti.

L’edizione 2015 ha registrato oltre 150.000 partecipanti con un totale di 10.000 iscritti alle visite organizzate e quest’anno il numero è destinato a crescere ancora.