Mosaici e 60 stanze, novità a Pompei

17 novembre, 2016 nessun commento


Share

Luminarie natalizie, per il primo anno, all’ingresso degli Scavi di Pompei. A partire dal 3 dicembre prossimo, i visitatori del sito archeologico che ha già superato i 3 milioni di visitatori, saranno accolti con l’allegria che caratterizza il periodo natalizio, ma anche con la riapertura di tante bellissime Domus restaurate.

Cinque sontuose case saranno restituite ai visitatori. Si parte domani mattina, alle ore 11, con la restituzione al pubblico della Casa dei Mosaici Geometrici (Regio VIII), così denominata per la ricca decorazione pavimentale con mosaici a tessere bianche e nere. Apre al termine degli interventi di restauro. shutterstock_166016213Si tratta di una delle più grandi Domus di Pompei con più di 60 ambienti su una superficie di 3mila metri quadrati e una scenografica disposizione a terrazze panoramiche. La casa è stata oggetto, assieme agli edifici municipali che affacciano sul Foro, anch’essi oggi restituiti al pubblico, di interventi di restauro degli apparati decorativi nell’ambito del Grande Progetto Pompei.

Il 2 dicembre sarà il ministro di Beni Culturali e Turismo, Dario Franceschini, a inaugurare la ”Pompei per tutti”, ovvero i percorsi nel sito archeologico accessibili ai diversamente abili. Si tratta di percorsi che rendono accessibili gli Scavi anche a famiglie con passeggini per bambini o ad anziani con una deambulazione un po’ incerta.

Il 7 dicembre, saranno aperte al pubblico la Casa di Marco Lucrezio Frontone e la Casa di Obellio Firmo (Regiones V e IX), quest’ultima, dieci anni fa, fu oggetto di un’inchiesta della Procura della Repubblica a causa del crollo di una colonna che ornava la Domus.

Il 16 dicembre sarà inaugurato uno degli eventi piu’ originali della Soprintendenza speciale di Pompei, la mostra allestita nell’Antiquarium degli Scavi, denominata “Il corpo del reato”. Saranno esposti i reperti archeologici recuperati dai numerosi furti ai danni dell’antica Pompei, che e’ patrimonio dell’umanità. Sara’ inoltre aperta al pubblico la “Casa dell’Orso ferito”. Antivigilia di Natale con un altro importante “taglio del nastro”. Il 23 dicembre, ancora una inaugurazione, l’ultima del 2016, si tratta della Casa di Sirico. Prevista la “consegna” dell’articolata rete viaria degli Scavi.

Finalmente tutta Pompei sarà interamente percorribile e la solennità di questo momento sarà sottolineata dalla presenza del ministro Dario Franceschini.