Petra al Teatro Regio di Torino in concerto

3 novembre, 2016 nessun commento


Share

Sabato 5 Novembre 2016, Il Jordan Tourism Board porta PETRA al Teatro Piccolo Regio Puccini di Torino, con le note di Luca Aquino e dell’ensemble dei solisti della Jordanian National Orchestra, per un concerto speciale a ingresso gratuito.

PETRA è un nuovo album di Luca Aquino e della Jordanian National Orchestra, registrato nel parco archeologico di Petra, nell’ambito della campagna globale UNESCO #Unite4Heritage, la campagna internazionale nata in risposta agli attacchi di tipo terroristico al patrimonio artistico e culturale mondiale.

Sul palco del Piccolo Regio saliranno otto musicisti di sei nazionalità diverse, per dare vita al racconto in note della melodia che sprigiona dai riverberi di uno dei siti simbolo del patrimonio mondiale UNESCO, luogo d’ineguagliabile bellezza e di pregio architettonico senza pari. Il trio italiano composto da Luca Aquino (tromba e musiche), Natalino Marchetti (fisarmonica), Sergio Casale (flauto e arrangiamenti) e l’ensemble dei solisti della Jordanian National Orchestra, la violinista tedesca Anna Maria Matuszczak, il contrabbassista siriano Bassem Al Jaber, il percussionista Brad Broomfield di New Orleans, il violista iracheno Mohammad Abbas e l’oboista rumeno Laurentiu Baciu.

petra

Il concerto al Piccolo Regio di Torino è un’occasione per ricordare l’importanza del patrimonio artistico e la vitalità di uno dei siti più belli al mondo, vitalità strettamente legata ai suoi visitatori, ai viaggiatori che scelgono di visitare una terra intensa e ospitale, culla del Medioriente, fulcro di pace e stabilità per l’intera Regione.

L’idea di una registrazione nel sito archeologico nasce dalla passione del trombettista e compositore Luca Aquino per l’utilizzo di riverberi acustici naturali all’interno della composizione musicale.

Riconosciuto tra i musicisti di jazz di maggiore talento in Europa, Aquino è stato affascinato dal potenziale acustico di “Piccola Petra” durante le sue tre visite in Giordania, a Torino porta la sua testimonianza insieme alla sua musica.

Musica, storia e patrimonio artistico si intrecciano attraverso un progetto multiculturale nato dalla cooperazione esemplare tra musicisti, staff tecnico, il mecenate dell’orchestra nazionale giordana, Talal Abu-Ghazaleh; le istituzioni giordane quali il Ministero del Turismo e delle Antichità, l’ente che tutela il Sito di Petra (Petra Development and Tourism Region Authority) e un partner internazionale come l’Unesco di Amman.

PETRA è il primo progetto discografico prodotto dalla Talal Abu-Ghazaleh International Records, la nuova etichetta fondata con lo scopo di sviluppare e sostenere l’industria musicale in Giordania. I ricavati dell’album andranno al sito di Petra e all’associazione no-profit che sostiene l’orchestra giordana.