Capodanno: a Roma si aspetta l’alba lungo il Tevere

20 dicembre, 2016 nessun commento


Share

Dall’alba al tramonto lungo il Tevere. Diciotto ore di iniziative, 10 chilometri di spettacolo, animazione e musica, 500 artisti che trasformeranno i ponti antichi e moderni sul fiume della Capitale in palcoscenici per salutare il nuovo anno. Sono alcuni dei numeri dell’iniziativa “01 Gennaio 2017 – La festa di Roma” presentata all’Auditorium dall’assessore alla cultura di Roma Luca Bergamo.

Un’idea dell’assessorato capitolino alla Crescita culturale che coinvolge 12 istituzioni. Si inizierà intorno alle 3 di notte con un calendario di appuntamenti che si snoderanno per tutta la giornata, fino alla sera. Su alcuni ponti di Roma e sul Lungotevere ci saranno istallazioni, giochi di luce, concerti, laboratori per bambini, performance teatrali, letture, cinema, musica e ballo. Tantissimi i nomi che animeranno il primo giorno del nuovo anno a Roma: da Ascanio Celestini a Massimo Popolizio e Lucrezia Lante della Rovere, a Teho Teardo, ai musicisti della JuniOrchestra e dell’Orchestra di piazza Vittorio. “Abbiamo lavorato insieme per progettare un inedito – ha detto stamani l’assessore capitolino alla Cultura, Luca Bergamo, in occasione della presentazione dell’iniziativa – C’è l’ambizione di creare un Capodanno romano caratterizzato perché la città non ha avuto alcun profilo internazionale per le precedenti iniziative della notte di Capodanno. Iniziamo a festeggiare alle 3 di notte perché ci piace rompere con la tradizione”.

In merito alla scelta della ‘location’ dell’iniziativa, l’assessore ha spiegato: “Il Tevere è il più grande ‘edificio’ della città e i ponti sono l’elemento caratterizzante. L’iniziativa – ha aggiunto – coinvolgerà da un ponte che ha 1880 anni a uno che ne ha 4”. Per quanto riguarda il budget l’assessore ha sottolineato: “In bilancio sono stati previsti fino a 600mila euro. Finora abbiamo impegnato fondi per circa 500mila euro”. Le attività inizieranno alle 3.30 coinvolgendo i due versanti opposti del città: Ponte della Musica e Ponte della Scienza saranno animati da dj set di musica dance ed elettronica. Più tardi sul ponte della Musica ci sarà una performanche di musica elettronica e sperimentazione jazz con Raffaele Costantino e il pianista Giovanni Guidi. Il concerto dei 100Cellos accoglierà l’alba. Per l’occasione l’ensemble si dividerà proponendo una doppia esibizione di 50 violoncelli, in contemporanea, sul Ponte della Musica e su quello della Scienza.

Tante le iniziative per le famiglie e i bambini che inizieranno a partire dalle 10: dai giochi musicali, ai concerti ai laboratori. La giornata si concluderà con il concerto dell’Orchestra di piazza Vittorio a ponte Sant’Angelo alle 21.30. Ancora in forse, invece, il tradizionale concertone a Circo Massimo. “Abbiamo fatto un avviso pubblico – ha detto l’assessore Bergamo – C’è una Commissione che oggi valuterà i progetti ricevuti entro il 15 dicembre e tra pochi giorni sapremo se ci sarà un concerto e chi suonerà al Circo Massimo. Sarà eventualmente un evento autofinanziato con le sponsorizzazioni”.

ANSA