Teatro: in scena Guidi, Ingrassia e Orlando

26 gennaio, 2017 nessun commento


Share

Numerose uscite teatrali nelle maggiori città italiane: in scena Guidi, Ingrassia, Orlando
Servillo a Napoli con Elvira; Mastandrea a Milano in Migliore.
ROMA – Un attore disoccupato, da poco orfano di una madre, grande attrice, ma troppo impegnata per donare affetto. E un detective di New York, non piu’ giovanissimo, che invece vive ancora a casa con la sua di madre, una signora ebrea invadente e possessiva. I due non si conoscono ma un omicidio e una telefonata al distretto di Polizia per lamentarsi della poca attenzione che la stampa ha dedicato al misfatto li legherà indissolubilmente. Dopo l’anteprima al Festival di Borgio Verezzi, Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia sono alla Sala Umberto in prima nazionale con ”Serial Killer per signora”, musical di Douglas J. Cohen tratto da un racconto di William Goldman, di cui Guidi firma anche la regia, dopo averlo gia’ diretto (ma non interpretato) alla sua prima prova da regista nel 2001. Con Alice Mistroni e Teresa Federico. Fino al 5 febbraio.
ROMA – Dopo il grande successo de La scuola, riportato in scena due anni fa, a un trentennio dall’esordio, Silvio Orlando sceglie ancora un romanzo di Domenico Starnone con ”Lacci”, che Armando Pugliese dirige al Piccolo Eliseo. Al centro, il tema della famiglia e della sua disgregazione, con due personaggi, Vanda e il marito, colti dopo che lui se n’e’ andato di casa, lasciando lei in una tempesta di rabbia e domande senza risposta. Sposati giovani negli anni ’70 per desiderio d’indipendenza, si sono ritrovati con una famiglia a carico, oggi più segno di arretratezza che di autonomia. Con Roberto Nobile, Sergio Romano, Maria Laura Rondanini, Vanessa Scalera e Giacomo de Cataldo. Dal 25 gennaio al 12 febbraio.

 

NAPOLI – Dopo due mesi di repliche al Piccolo di Milano, Toni Servillo porta anche a Napoli, al Bellini, ”Elvira”, suo nuovo spettacolo di cui firma anche la regia, tratto da ”Molie’re e la commedia classica” di Louis Jouvet sul grande mistero della creazione del personaggio e del rapporto maestro-allieva. La piece racconta infatti le lezioni realmente tenute da Jouvet al Conservatoire di Parigi nel 1940 sulla seconda scena del quarto atto del Don Giovanni. Con Petra Valentini, Francesco Marino, Davide Cirri. Fino al 12 febbraio.

 

BOLOGNA – Un’agenzia turistica. Un uomo che vorrebbe andare in Scozia in una distilleria abbandonata. E una donna che sogna l’Africa, ma non per deserti o zoo-safari. Parte da qui ”Il solito viaggio”, surreale e dissacrante commedia di Matteo Oleotto e Filippo Gili, al Duse da venerdi’ con Marina Massironi e Roberto Citran protagonisti. In scena, quel male di vivere che, fra luci e canzoni, pervade il nostro mondo, con cinismo e disperato bisogno di un contatto fisico. Con Luisa De Santis, Giancarlo Ratti e Aram Kiam. Dal 27 al 29 gennaio.
TORINO – Ormai un cult, al cinema e in teatro, e’ al Carignano ”Due Partite”, la piece che nel 2006 segno’ l’esordio drammaturgico di Cristina Comencini. Al centro, la doppia storia di quattro donne degli anni ’60 riunite per una partita a carte e, nel secondo atto, le loro figlie 30 anni dopo. Questa volta sul palco, dirette da Paola Rota, ci sono Giulia Michelini, Paola Minaccioni, Caterina Guzzanti e Giulia Bevilacqua. Fino al 29 gennaio.
MILANO – Dopo il debutto da tutto esaurito a Roma, Valerio Mastandrea è al Franco Parenti con ”Migliore”, monologo di Mattia Torre che aveva portato in scena gia’ dieci anni fa. Per lui, la storia comica e tragica di Alfredo Beaumont, un uomo normale che dopo un incidente, di cui e’ stato causa e di cui sente fortemente la responsabilità, entra in profonda crisi e diventa cattivo. Improvvisamente, però, la società gli apre tutte le porte, le donne lo desiderano, la carriera spicca il volo e lui stesso guarisce dalle sue paure. Fino al 29 gennaio.