Week end al cinema: i film in uscita

9 marzo, 2017 nessun commento


Share

Ancora un weekend di “ordinaria follia” che mette in fila ai nastri di partenza 11 nuovi titoli, mentre non si placa il dibattito sull’esercizio e la difesa del prodotto nazionale, generato dalla faticosa visibilita’ di FALCHI, il thriller di Toni D’Angelo salutato da critiche eccellenti appena sette giorni fa, pensato per il grande pubblico ma di fatto limitato nelle sue potenzialita’ dalla carenza di sale idonee. In alternativa sul grande schermo:
– BLEED: PIU’ FORTE DEL DESTINO di Ben Younger con Miles Teller, Katey Sagal, Aaron Eckhart, Ciarn Hinds, Ted Levine, Christine Evangelista, James Wilcox, Dante Palminteri. Ispirato alla vera storia del pugile Vinny Pazienza che torno’ sul ring a tre mesi da uno spaventoso incidente d’auto che sembrava doverlo paralizzare per sempre e vinse due volte il titolo mondiale. Promosso da Martin Scorsese e realizzato secondo i canoni del cinema di pugilato (un vero genere tra “Rocky” e “Toro scatenato”), lancia un nuovo astro in stile De Niro.
– QUESTIONE DI KARMA di Edoardo Falcone con Elio Germano, Fabio De Luigi, Daniela Virgilio, Valentina Cenni, Massimo De Lorenzo, Isabella Ragonese, Corrado Solari, Philippe Leroy, Eros Pagni, Stefania Sandrelli. La “Formula Falcone”, gia’ collaudata in “Se Dio vuole” funziona ancora al meglio: si prende un tema serio (qui la reincarnazione e l’amicizia virile), lo si condisce col sale della commedia impastata di battute fulminanti e si affida il tutto a una coppia improbabile di protagonisti. Fabio de Luigi, uno stralunato industriale che crede di poter abbracciare il padre reincarnato in un piccolo furfante di periferia si muove secondo itinerari collaudati, ma Elio Germano scopre un talento comico inatteso e garantisce una marcia in più.
– IL DIRITTO DI CONTARE di Theodore Melfi con Taraji P. Henson, Octavia Spencer, Janelle Mone, Kevin Costner, Kirsten Dunst, Jim Parsons, Mahershala Ali, Aldis Hodge, Glen Powell, Kimberly Quinn. Una pagina ben poco nota e tutta al femminile nella corsa verso lo spazio, arricchisce di uova epica il cinema americano dedicato alla realta’ della fantascienza. Tra presenze ben note al pubblico (da Kevin Costner e Kirsten Dunst), qui le vere eroine sono un gruppo di scienziate di colore che alla Nasa
garantirono il successo della missione lunare di John Glenn restando pressoche’ ignote al grande pubblico.
– KONG: SKULL ISLAND di Jordan Vogt-Roberts con Tom Hiddleston, Brie Larson, Samuel L. Jackson, Corey Hawkins, Toby Kebbell, Shea Whigham, Jason Mitchell, John Goodman, John C. Reilly. La battaglia finale tra l’uomo e la natura ha per sfondo l’isola incontaminata del Pacifico dove signoreggia lo scimmione Kong tra bestioni primordiali e vulcani accesi. Di fronte a lui si schiera uno strano manipolo di umani (avventurieri e scienziati) che sembrano usciti dal Jurassic Park di Crichton e Spielberg.
– IL PADRE D’ITALIA di Fabio Mollo con Isabella Ragonese, Luca Marinelli, Federica de Cola, Anna Ferruzzo, Miriam Karlkvist. Rischia di passare in silenzio una delle piu’ belle commedie drammatiche del nostro cinema di questa stagione. E’ il racconto dell’amicizia tra l’introverso trentenne Paolo e la dirompente Mia, al sesto mese di gravidanza. Riuniti per caso, i due si troveranno a compiere insieme uno stralunato viaggio attraverso l’Italia contemporanea.
– LA LUCE SUGLI OCEANI di Derek Cianfrance con Michael Fassbender, Alicia Vikander, Rachel Weisz, Caren Pistorius, Emily Barclay, Anthony Hayes, Leon Ford. Dopo mille tentativi falliti con l’intento di avere un figlio, i coniugi Sherbourne trovano una neonata abbandonata su una barca alla deriva e, tacendo la verita’, nel fanno la loro figlia. Quando pero’ compare la madre della piccola, che da anni la cerca disperatamente, i due dovranno decidere se e come rivelare la verita’, rischiando di perdere la luce della loro vita. Da una storia vera un melodramma cucito su un trio di star dal volto umano.
– MISTER UNIVERSO di Tizza Covi e Rainer Frimmel con Tairo Caroli, Wendy Weber, Arthur Robin, Lilly Robin. Da anni questa meravigliosa coppia di autori (lei italiana, lui tedesco) attraversa l’Europa raccontando storie di umili che mai la luce della notorieta’ metterebbe in evidenza. Tocca questa volta a Tairo Caroli, ventenne domatore di leoni nei circhi viaggianti. Un bel giorno pero’ il ragazzo perde il portafortuna regalatogli anni prima da un suo compagno e maestro di vita, l’ex Mister Universo Arthur Robin. Tairo intraprende il suo viaggio iniziatico per ritrovare l’uomo che ha segnato la sua vita. Escono anche: la farsa surreale GOMORROIDE dei Ditelo Voi, parodia della serialita’ tv che mette alla berlina le piaghe malavitose del paese coi tre protagonisti di una sit-com sulla camorra che causa loro mille guai tra cui l’essere sottoposti a un programma di protezione; il thriller paranormale AUTOPSY di Andre’ Ovredal con Emile Hirsch patologo capo alle prese, insieme al figlio, con un cadavere che nasconde un orribile segreto; il bel documentario di Elisa Amoruso STORIE STRANIERE sui destini paralleli di alcune donne che hanno trovato una nuova patria in Italia (gia’ in sala per la Festa della Donna); l’animazione francese di Jean-Loup Felicioli, Alain Gagnol ambientata in una pericolosa New York dove l’ispettore Alex si affida a un ragazzino dai poteri sensoriali d’eccezione per arrestare il killer che lo ha quasi ucciso in un agguato.

ANSA