Fitcuba 2017: riflettori puntati su Holguín e su un turismo sostenibile

5 maggio, 2017 nessun commento


Share

Cuba come una destinazione “sicura ed integra”: questa è la certezza che apre la 37esima edizione di #FITCuba2017, la fiera internazionale del turismo dell’Isla Grande.

 

 

Con questa profonda convinzione, infatti, si è celebrato ad Holguín l’inizio della manifestazione che, stavolta, vuole mettere in luce le bellezze e le potenzialità dell’Oriente del Paese in un luogo fortemente simbolico: l’hotel Playa Pesquero.
Simbolico perché, nel 2013, fu proprio questa struttura ad essere inaugurata dal leader, recentemente scomparso, Fidel Castro e sono le sue parole, in questi giorni, ad essere ricordate come direzione da seguire per lo sviluppo corretto ed ideale del settore nell’isola caraibica.
Nella giornata di apertura della fiera il Ministro del Turismo della Repubblica di Cuba, Manuel Marrero Cruz, ha infatti aperto l’evento disvelando la targa dedicata al Comandante Castro che evidenzia l’importanza di dare seguito all’idea di “un turismo de paz y seguridad”.
Un turismo, prima di tutto, differenziato e culturale, adatto a bambini e famiglie. Un turismo di pace dunque che, oggi, anche alla luce di avvenimenti di cronaca – sintomi di una situazione globale critica – assume un significato ancora più rilevante.
Antonella Andriuolo