La pittura di Muriel Mesini in mostra a Siena

10 maggio, 2017 nessun commento


Share

Orsi giocolieri, chef in miniatura che sbucano da improbabili tazze giganti, gatti pirata: è un mondo fiabesco pieno di personaggi inconsueti, caratterizzati da inedite storie da raccontare quello che affolla le opere pittoriche di Muriel Mesini.

Senza limiti… alla fantasia, è la mostra che l’artista torinese propone a Siena presso la Galleria Beaux Arts (via Montanini, 38), a partire da sabato 13 maggio.

 

 

Un viaggio tra sogno, poesia e favola, dove tutto è possibile: il pennello di Muriel Mesini delinea ritratti che si animano, prendono la parola e iniziano a raccontare. E così, se non avete mai parlato con un pescatore di stelle oppure non avete mai ascoltato un gatto pirata mentre narra le sue avventure sarà questa l’occasione buona: durante il vernissage di sabato 13 maggio, alle ore 18, sarà la scrittrice Maura Martellucci a realizzare curiose interviste ai personaggi di Muriel trascinando il pubblico in un viaggio fatto di pura magia durante il quale osservare le cose della vita da un punto di vista diverso.

Muriel Mesini è figlia d’arte: il padre incisore e pittore e il nonno scultore, la portano fin da piccola a fare del disegno la sua passione, che lei coltiva da autodidatta.

 

Nel 2008 è selezionata alla IX Edizione del Concorso Internazionale d’Illustrazione indetto dall’Accademia Pictor di Torino, ed il suo lavoro viene esposto al Salone Internazionale del Libro. Nel 2009-2010 Muriel Mesini partecipa ai corsi estivi d’illustrazione a Sàrmede (TV) venendo selezionata alla Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia. Il percorso di formazione di Muriel Mesini prosegue nella sperimentazione di nuove tecniche e di nuovi supporti su cui lavorare e nella ricerca di uno stile sempre più personale.