Mostre: a Milano eventi su Manet tra poesia e pittura

10 maggio, 2017 nessun commento


Share

Parigi e Milano stringono il loro gemellaggio culturale con una serie di iniziative di promozione turistica della capitale transalpina presentate oggi a Palazzo Reale. Le iniziative in programma nel museo milanese si sviluppano ai margini della mostra ‘Manet e la Parigi moderna’, aperta fino al 2 luglio, contaminando pittura, musica e poesia.

Oltre a due visite guidate dell’esposizione (20/5 e 17/6) sono previsti quattro appuntamenti a ingresso libero: due incontri dedicati a Charles Baudelaire sulla sua produzione teatrale (11/5, Sala conferenze) e sulle suggestioni musicali della sua poesia (7/6, Sala delle Otto Colonne), un incontro-concerto sulla musicalita’ di Mallarme’ e Verlaine (26/5, Sala delle Otto Colonne) e un evento dedicato ai ritratti celebri di Manet (15/6, Sala Conferenze). La campagna prevede inoltre affissioni e una serie di offerte di Air France e TGV per i collegamenti tra Milano e Parigi: “Apprezziamo il gesto di voler ridare a Parigi la sua luce – ha dichiarato il Console generale della Francia a Milano, Olivier Brochet, intervenendo alla presentazione di oggi – Abbiamo vissuto tempi difficili negli anni scorsi, ma in Francia c’e’ stata una mobilitazione generale per assicurare ai turisti la più grande sicurezza possibile”. La capitale francese e’ del resto la prima destinazione turistica per gli italiani, con 1.159.200 pernottamenti all’anno.
Viceversa anche Milano e’ una meta privilegiata per i turisti francesi, come ha spiegato Claudia Ferrazzi, direttrice del marketing metropolitano del Comune, con 240 mila visitatori registrati nel 2016, al terzo posto dopo i turisti statunitensi e tedeschi: “Il protocollo d’intesa tra Milano e SNCF sta producendo risultati importanti – ha dichiarato l’assessore alla cultura Filippo Del Corno – I numeri rilevanti di turisti stranieri in continua crescita sono stati lanciati dal successo di Expo, ma approfittano di accordi di questo tipo”. E le relazioni sono solide anche tra lo stesso Palazzo Reale e le istituzioni museali parigine e francesi, come ha spiegato Domenico Piraina, direttore del polo mostre e musei del comune, citando oltre alla mostra di Manet anche la prossima esposizione dedicata a Toulouse-Lautrec in programma dal 16 ottobre e una mostra di Pablo Picasso attesa per il 2018: “Non e’ un caso che TGV abbia voluto sostenere la nostra prossima mostra sulla Rinascente, che parla di una Milano che si trasformava come quella di Manet fa con Parigi”.

ANSA