Teatro: da Gleijeses a Inaudi-Zeno

13 luglio, 2017 nessun commento


Share

L’Oscar Wilde degli ”Atti oscenì’ di Moises Kaufamn secondo Bruni-Frongia e Geppy Gleijeses con ”Le cinque rose di Jennifer” di Annibale Ruccello, entrambi al 60/o Festival di Spoleto; Francesca Inaudi e Giuseppe Zeno ne ”La vedova scaltra” di Goldoni a Borgio Verezzi (SV) e le “Baccanti” di Euripide secondo Andrea De Rosa al Pompeii Theatrum Mundi; Ennio Fantastichini a La Versiliana ne ”Il piacere e la pioggia nel pineto” di D’Annunzio e la Marguerite Duras di ”Suzanne Adler” diretta da Antonio Sixty a Milano: sono alcuni degli spettacoli teatrali in scena nel prossimo week end.
SPOLETO (PG) – È il mito, scandaloso, di Oscar Wilde riletto da Ferdinando Bruni e Francesco Frongia ad aprire l’ultimo week end di spettacoli del 60/o Festival dei due mondi di Spoleto, con ”Atti oscenì’, in prima nazionale venerdì all’Auditorium della Stella. Raccontando dei tre processi subiti dallo scrittore inglese, Il testo di Moises Kaufamn sconfina fino ad affrontare temi come la liberta’, il teatro, il sesso, la passione. Ancora venerdì, ma al San Simone, Geppy Gleijeses 30 anni dopo torna a ”Le cinque rose di Jennifer” di Annibale Ruccello, questa volta accanto a suo figlio Lorenzo (con Nunzia Schiano e Gino Curcione). Gia’ domani, alla Sala Frau, Carmelo Rifici presenta invece ”Intorno a Ifigenia”, lezione-spettacolo sull’Ifigenia liberata, ispirata a Eraclito, Omero, Sofocle, Nietzsche, Girad, Fornari. Ma in attesa del concerto di finale del Maestro Muti, Spoleto chiude anche all’insegna della danza: con la star ”Roberto Bolle and friends”, sabato in Piazza Duomo; e con le arti marziali dei sorprendenti ballerini-atleti del ”Jackie Chan-11 Warriors”, venerdì al Nuovo Menotti. Dal 14 al 16 luglio; ancora dal 14 al 16; il 13 e 14; il 14 e 15 luglio.

BORGIO VEREZZI (SV) – Una giovane e ricca vedova veneziana, corteggiata da quattro pretendenti di nazionalita’ diverse (inglese, francese, spagnolo e italiano), ne saggia le reali intenzioni con uno stratagemma. Due star della tv (ma non solo) per un Goldoni: sono Francesca Inaudi e Giuseppe Zeno, al debutto domani al 51/o Festival di Borgio Verezzi ne ”La vedova scaltra”,diretti da Gianluca Guidi alla sua prima regia di un testo dell’autore veneziano. Lunedì è invece Giorgio Caprile, regista e interprete con Miriam Mesturino e Alessandro Marrapodi, a portare in scena ”Che cosa hai fatto quando eravamo al buio?”, dalla commedia di Claude Magnier. Dal 13 al 15 luglio; il 17 luglio.
POMPEI (NA) – ”’Dio è morto’, scrisse Nietzsche più di un secolo fa e, a dispetto delle assurde guerre di religione della nostra storia recente, quella sentenza sembra irreparabile e definitiva. Ma il sacro? Il misterioso? Sono anch’essi spariti per sempre dalle nostre vite? E il teatro è ancora il luogo dove un dio puo’ prendere vita?”. Così Andrea De Rosa presenta le sue ”Baccantì’ da Euripide, quarto appuntamento del Pompeii Theatrum Mundi, in prima nazionale venerdì al Teatro Grande del
sito archeologico. Con Marco Cavicchioli, Cristina Donadio, Ruggero Dondi, Lino Musella, Matthieu Pastore. Dal 14 al 16 luglio.
FIUMICINO (RM) e PIETRASANTA (LU) – Doppio appuntamento nei prossimi giorni con Ennio Fantastichini. Domenica sara’ infatti alle Traianee, la rassegna organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Fiumicino nell’area archeologica del Porto di Traiano, con ”Da me a Riccardo IIì’, ovvero Shakespeare rivissuto unicamente attraverso i suoi protagonisti. Martedì sara’ invece a La Versiliana nei panni di Andrea Sperelli, il protagonista de ”Il piacere e la pioggia nel pineto” di Gabriele D’Annunzio, per la regia di Fausto Costantini. Il 16 luglio; e il 18 luglio.
MILANO – Chiude la stagione all’insegna di Marguerite Duras il Teatro Litta, che per chi ancora è in citta’ presenta in prima nazionale ”Suzanna Andler… la donna più tradita di Saint-Tropez”, nella traduzione di Natalia Ginzburg, per la regia di Antonio Sixty. Protagonista, una bella donna con un marito ricco, che pero’ la tradisce continuamente. Ecco allora che anche lei decide di trovarsi un amante, che pero’ non ama. E con lui andare a Saint-Tropez a cercare una villa per le vacanze. Con Caterina Bajetta, Guglielmo Menconi, Elisabetta Scarano, Pietro De Pascalis/Maurizio Salvalalio e Gaetano Callegaro. Fino al 15 luglio.