I musei più apprezzati al mondo: solo due quelli italiani

20 settembre, 2017 nessun commento


Share

L’Egizio di Torino batte gli Uffizi di Firenze e conquista la palma d’oro di museo italiano più apprezzato al mondo. Lo stabilisce la classifica Travelers’ Choice Musei 2017, sulla base delle preferenze degli utenti del portale di viaggio. Tra i 25 musei al top l’Italia è presente soltanto con due città, mentre New York si conferma per il terzo anno consecutivo ai vertici con il Metropolitan Museum of Art.

Alle spalle il Museo Nazionale della Seconda Guerra Mondiale di New Orleans, al terzo posto il Musee d’Orsay di Parigi (primo in Europa seguito dall’Hermitage di San Pietroburgo).

Ecco la classifica con i primi 10:

  1. Metropolitan Museum of Art, New York
  2. Museo Nazionale della Seconda Guerra Mondiale, New Orleans
  3. Musee d’Orsay, Parigi
  4. Istituto d’arte di Chicago, Chicago
  5. Palazzo d’Inverno e Hermitage, San Pietroburgo
  6. Memoriale 11 Settembre, New York
  7. Museo Nazionale di Antropologia, Città del Messico
  8. Museo dell’Acropoli, Atene
  9. Museo del Prado, Madrid
  10. Victoria and Albert Museum, Londra

Qui la top 25 completa.

Il Museo Egizio, che ha la più importante collezione al mondo dedicata all’antico Egitto dopo quella del Cairo, è l’unico che rientra nella top ten europea ed è al quattordicesimo posto di quella mondiale. Quasi 17.000 le recensioni scritte da viaggiatori di tutto il mondo, che, in una scala di valori da “pessimo” a “eccellente”, scelgono il valore più alto di giudizio, sottolineandone il fascino e il valore dei reperti custoditi all’interno delle sue sale.

“Abbiamo avuto tanti riconoscimenti. Questo mi fa particolarmente piacere perché è un risultato spontaneo, un fatto emozionale, dimostra che le persone ci vogliono bene. La vecchia signora di ferro si commuove”, commenta Evelina Christillin, presidente del Museo Egizio. “Non era per niente scontato che riuscissimo a tenere così alto il numero di visitatori dopo la riapertura. Abbiamo realizzato un lavoro superscientifico che ci ha premiato. Oggi abbiamo 17 egittologi, investiamo sulla collezione e facciamo produzione culturale”, spiega Christillin che ricorda i principali appuntamenti in agenda con la mostra su Nefertari ‘Egypt house of eternity’ in Cina e poi in Canada e Usa, mentre ha già una data di partenza, l’8 marzo, una nuova rassegna torinese.

Nella top ten italiana Torino è presente anche con il Museo Nazionale del Cinema, al settimo posto della classifica nazionale, e con il Museo Nazionale dell’Automobile “Avv. Giovanni Agnelli”, per il terzo anno consecutivo, al nono posto con quasi 4.600 recensioni. “Siamo orgogliosi di questo riconosciuto gradimento dal parte dei nostri visitatori”, commenta Rodolfo Gaffino Rossi, direttore del Mauto. Al terzo posto della classifica italiana si posiziona l’Accademia di Belle Arti di Firenze, seguiti dalla Galleria Borghese e poi dai Musei Vaticani. Il Guggenheim di Venezia è ottavo. Decimo posto una new entry, il Museo Archeologico di Napoli.

ANSA