Il centro Italia strega il web

28 settembre, 2017 nessun commento


Share

Giovani, in gran parte italiani o tedeschi, olandesi, britannici e belgi. Con i tedeschi, più di altri e in particolare le donne, sempre più pronti a considerare per le prossime vacanze le regioni del Centro Italia. È il profilo degli utenti ‘stregati’ dalla natura, dalle acque, dalla storia e dall’arte di Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria, le quattro regioni protagoniste della campagna YouTube “Scopri il cuore dell’Italia”.

La campagna – curata da Enit nell’ambito del Progetto di promozione turistica dedicato al Centro Italia e articolata in tre video – è stata on air dal 16 al 30 giugno e dal 17 al 31 luglio, ottenendo ben 8,5 milioni di visualizzazioni complete, il 32,55%, un tasso superiore alla media di mercato. Ancor più interessante – segnala l’Enit – è che i video sono stati visualizzati nel 56% dei casi attraverso un cellulare. Un dato in controtendenza rispetto all’abitudine di consultare video sul desktop e una dimostrazione ulteriore di quanto la curiosità degli internauti sia stata catturata dal cuore d’Italia e dai suoi tesori: dalla fauna protetta in Abruzzo, con i lupi e i camosci che abitano le vette del Gran Sasso, allo spettacolo della Cascata delle Marmore, dal fascino segreto delle Grotte di Frasassi nelle Marche alla sapienza artigianale e alla ricchezza della gastronomia reatina nel Lazio.

 

Gli utenti sono giovani, il 30% tra i 25 e 34 anni; il 24% ha tra i 35 e 44 anni, il 18% tra i 45 e 54 anni e

il 16% tra i 55 e 64 anni. Il 12% appartiene agli over 65. Con una leggera maggioranza di uomini rispetto alle donne (53% vs 47%), le bellezze del Centro Italia hanno catturato anzitutto l’attenzione degli utenti italiani, con il 70% delle visualizzazioni. Il restante 30% è composto invece da utenti tedeschi, olandesi, britannici e belgi.

E sono proprio i potenziali turisti europei, in particolare tedeschi e belgi, ad aver dimostrato un’attenzione speciale nei confronti di Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria. Sono infatti le turiste tedesche quelle che, più di altri, sono pronte a fare le valigie per  trascorrere una vacanza in questi luoghi. Anche se è nella mente dei belgi che le immagini dei video sono rimaste maggiormente scolpite. “I risultati raggiunti sono davvero molto positivi – commenta Giovanni Bastianelli, direttore esecutivo Enit -. Basti pensare che nel periodo immediatamente successivo al lancio della campagna le ricerche su Google relative alle quattro regioni sono aumentate del 5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, al netto della crescita annuale di internet. In particolare, agosto ha fatto registrare una crescita dell’82% rispetto al mese precedente dello stesso anno, dato estremamente significativo benchè rafforzato dalla stagionalità favorevole”.

ANSA