Al via la World Space Week, eventi in tutto il mondo fino al 10/10

5 ottobre, 2017 nessun commento


Share

È dedicata all’esplorazione di nuovi mondi nello spazio, che sia la Luna, Marte o Plutone, la World Space Week di quest’anno, iniziativa nata nel 1999 su impulso delle Nazioni Unite. Cresciuta via via nel corso degli anni, l’edizione del 2016 ha visto organizzati ben 2.700 eventi in 86 paesi per celebrare l’esplorazione nello spazio. Tanti anche quest’anno gli eventi organizzati per la manifestazione che si apre oggi e si chiude il 10 ottobre.

L’Onu ha dichiarato la settimana tra il 4 e 10 ottobre Settimana mondiale dello spazio per celebrare ogni anno i contributi della scienza e tecnologia dello spazio all’uomo. Il tema scelto per il 2017, cioè l’esplorazione di nuovi mondi, pone l’attenzione sulle missioni di astrobiologia, come New Horizons della Nasa su Plutone, o le imprese a livello ingegneristico con le capsule per il volo umano come Orion, o di imprese private come Space X per trasportare le persone su altri pianeti come Marte. Cosi’ come l’esplorazione e l’utilizzo di risorse extraterrestri, come i metalli degli asteroidi, l’acqua della Luna o l’energia solare illimitata nell’orbita terrestre.

“Il tema di quest’anno farà dibattere sulle prossime mete dell’esplorazione spaziale, dalla Luna a Marte e oltre, per ispirare eventi nelle scuole, università, planetari, centri scientifici, musei e club di astronomia”, commenta Goran Nikolasevic, direttore operativo della manifestazione. Tra le centinaia di eventi organizzati in tutto il mondo, dall’Algeria al Giappone, dal Messico all’Italia fino all’Australia, (consultabili sul sito www.worldspaceweek.org), c’è da segnalare l’open day al Centro di ricerca spaziale dell’Agenzia spaziale europea in Olanda a Nordwijck in Olanda, dove si potrà assistere a simulazioni e parlare con gli astronauti, uno Space Fashion show a Nagoya in Giappone, lo Spazio in 3G presso l’istituto Don Milani di Caltanissetta, la costruzione di un planetario mobile a Jalisco in Messico, numerosi eventi radiofonici, mostre fotografiche ed esposizioni nei musei.

ANSA