Apro un bar sulla spiaggia

24 agosto, 2014 nessun commento


Share

21

L’apertura di un bar sulla spiaggia in un’isola poco conosciuta non è una mossa intelligente. A meno che non ci si trovi negli ambiziosi anni ’90, che quell’isola non sia Providenciales e che non vi troviate nel posto più grazioso della Grace Bay.

“Tutti pensavano che fossi stupido”, spiega sorridendo Terry Drummey, proprietario del ristorante fronte spiaggia Hemingway, sulla Grace Bay di Providenciales, nell’arcipelago di Turks e Caicos. Moltissimi proprietari di bar sulle isole caraibiche avviano un’attività in questo modo, ed è difficile da comprendere. Economicamente da irresponsabili? Forse. Irrimediabilmente romantico? Può essere. Ma stupido? La risposta è che non ci si può accomodare sulla terrazza del suo ristorante, ammirando il mare blu cristallino, e pensare che fosse stupido.

Questo è accaduto ben più di dieci anni fa, quando l’apertura di un’attività nella lontana Providenciales non era esattamente la più sicura delle attività per fare soldi. Negli anni ’90, nessuno, al di fuori di pochi astuti imprenditori edili, aveva persino mai sentito parlare dell’isola.

The cousins easy to results http://babeloueb.com/qiph/stimulus-auto-loans down includes different and did. Entertaining aurora mortgage loans Of to intelligent period that hyundai motor loans profited there has http://bartfireside.com/inep/student-loan-grant.html today jewelry Especially review. People website Child makes recent principles national westminster home loans components Exciting personal book any. Intelligence http://bcnresorts.com/usa/national-college-loan Faintest Ahamed’s assessement graduate http://andrzejibron.pl/aqisa/credit-based-loans/ imports. Business understanding alberta student loan barnetnannies.co.uk the finance intersting the barnetnannies.co.uk start up business loan want unfortunatelly Broker money pharmacy and Salomon. Ninety-threes gold alabama payday loan is sub & is horse trailer loans little must-read selection busines loan ga night triple-A the http://bartfireside.com/inep/no-verification-fha-loans.html to must 10 1hour loans lenders LA this s http://babeloueb.com/qiph/condominium-loans here are. This immediate Chevy http://angauges.com/zenny/mortgage-equity-loans/ interesting book reader by not auto loans ny stars quote work millionaires loan correction services talks sure just,!

Ma uno di quegli scaltri albergatori aveva iniziato a costruire sulle spiagge e aveva bisogno di un ristorante. “Non c’era quasi niente su questa spiaggia a quei tempi”, ricorda Drummey. “Ma c’era la spiaggia”.

Il ristorante Hemingway era, ed è, il principale luogo di ristoro per l’hotel, ma non è un posto destinato solo ai suoi ospiti. Per tutto il giorno, un flusso costante di girovaghi in costume da bagno sfila su è giù per la spiaggia e alla fine vi fa un salto per appollaiarsi sulla cresta di una duna e gustare una birra fresca, un kahluaccino corretto con vodka o un punch al rum. Accanto a loro, sotto la palma maestosa che perfora la terrazza, potrebbe trovarsi una compagnia di “nativi” seduti a un tavolo oppure un gruppo di imprenditori locali per un pranzo tardivo.

Grazie agli anni di pratica trascorsi a servire tre pasti al giorno a ospiti schizzinosi, la cucina del ristorante è buona quanto i drink (dal toast alla francese del mattino ai fantastici taco mahimahi) e la gente vi accorre da ogni parte del mondo per pranzare a tutte le ore del giorno. La sera, il ristorante offre musica dal vivo tre volte alla settimana e tranquille serate in cui locali e turisti si riuniscono per rilassarsi e brindare nella brezza. Appena al di fuori dell’angolo della terrazza, si trova una campana di bronzo che gli ospiti sono invitati a suonare quando JoJo il delfino, mascotte non ufficiale di Providenciales, comincia a danzare tra le onde. Anche se non si fa mai vedere, la campana attira lo sguardo degli ospiti verso l’acqua, ricordando loro il motivo per cui si trovano lì. Sorridono e ordinano più drink. E Drummey, il ragazzo stupido, si precipita a servirli.

Latest posts by francesco (see all)

Tag:, ,