In Etiopia, seguendo il profumo del caffè

10 maggio, 2016 nessun commento


Share

Sarà il profumo inebriante ed unico del caffè a farvi scoprire l’Etiopia, un Paese tra i primi 10 produttori di caffè al mondo caratterizzato da deserti vulcanici, altopiani e savane, ma dove poter visitare anche chiese rupestri, monasteri e castelli. Tutto questo dove le diverse civiltà s’incontrano per dar vita ad un mix armonioso, dirompente e lontano dal turismo di massa.

etiopia3

La Cerimonia del Caffè in Etiopia è parte integrante della vita sociale e culturale del paese e comincia con dell’incenso che brucia in una ciotola di coccio mentre una giovane lava accuratamente i chicchi bianchi di caffè in una speciale tazza. I chicchi vengono quindi tostati su un piccolo braciere sprigionando nell’aria un profumo intenso che la giovane donna soffia delicatamente verso gli ospiti. Il caffè viene macinato con mortaio e pestello di legno e versato insieme all’acqua nella tradizionale brocca di ceramica dal collo allungato, lo Jebena. Una volta che l’infuso di caffè raggiunge l’ebollizione, lo si fa raffreddare in un altro contenitore di coccio per poi travasarlo nuovamente nella Jebena, dove viene aggiunto dello zenzero grattugiato. Questo rito, che dura circa un’ora, prevede che il caffè speziato venga servito a tutti gli ospiti per ben tre volte utilizzando i “Fingiàn”, tazzine senza manico dai colori molto accesi. Ricordate: in Etiopia l’invito a partecipare alla cerimonia viene considerato un segno di profonda amicizia e rispetto!

ETIOPIA IN TOUR

Il tour di 8 giorni proposto da Evaneos.it vi porta nel cuore dell’Etiopia, nelle terre verdi e fertili della zona di Sidamo, dove i produttori di caffè della Cooperativa Bokasso vi attendno per una visita. Nel corso di questo viaggio attraverso il Sud del Paese, con la Rift Valley che fa da sfondo, avrete l’opportunità unica di incontrare le genti locali e di scoprire il loro patrimonio culturale immersi in una natura davvero ricca. Gli appassionati di fauna selvatica avranno l’opportunità di osservare ippopotami, fenicotteri e aquile, senza dimenticare i più grandi coccodrilli del mondo che vivono nelle acque del lago Chamo.

ETIOPIA4

Il viaggio, personalizzabile e adattabile alle vostre esigenze, ha inizio nella capitale Addis Abeba, sull’altopiano Acrocoro, dove vi attendono due imperdibili musei: il Museo Etnografico, con una collezione di vari esempi di artigianato locale, ed il Museo Nazionale, che ospita i resti di Lucy, il primo essere umano, donna, di epoca preistorica di cui si ha notizia. Immergetevi nel cuore di questa incredibile città, il cui nome significa “nuovo fiore”, visitando il “Merkato”, il più grande mercato all’aperto d’Africa, dove potrete assaporare l’intensità della più realistica e vera atmosfera etiope.

etiopia2

Più a sud vi aspetta la Rift Valley, che ospita alcuni dei laghi più antichi, ampi e profondi del mondo.

Finalmente arrivate nella regione del Sidamo, rinomata in tutto il mondo per la produzione di caffè di elevatissima qualità, e scoprite l’intero processo di produzione del famoso caffè Moka. Qui, i piccoli agricoltori, che producono solo caffè certificato biologico, vi accoglieranno spiegandovi l’importanza di un’agricoltura sostenibile, sia per la terra che per l’uomo. Vi ritroverete immersi nella natura e, con la vostra guida e un partner locale, attraverserete villaggi tipici dove le popolazioni del posto vi inviteranno a partecipare alla “cerimonia del caffè”.

Dopo aver visitato Arba Minch, città arroccata su un promontorio dall’incredibile panorama sulla pianura del Parco Nazionale Nechisar e sui due più grandi laghi della Rift Valley, Abaya e Chamo, partite per i monti Gughe, dove potrete incontrare la popolazione Dorze, un popolo di ex guerrieri, oggi tessitori e contadini, il cui villaggio è costruito con capanne di bambù che possono raggiungere i 10 metri di altezza. Segue una gita sul lago Chamo, dove incontrerete coccodrilli, ippopotami, pellicani bianchi, cicogne, aquile e ibis e nel Parco nazionale Nechisar, una savana ancestrale che ospita leoni, ghepardi e leopardi nonché un santuario per più di 200 specie tra uccelli, zebre, gazzelle, antilopi, orici e dik-dik.

Dopo una visita alla città di Shashamene e una pausa nelle sorgenti calde di Wondo Genet, arrivate al lago Ziway, dove si racconta fosse nascosta l’arca dell’alleanza. Il viaggio si conclude con uno spettacolo di musica e danze tradizionali etiopi.