A Camaguey scoprendo il Camino de Hierro

10 ottobre, 2014 nessun commento


Share

Quando arriviamo a Camagüey è già notte fonda e siamo stanchi per il lungo viaggio in pullman. Attraversiamo strade scarsamente illuminate ma piene di vita, i cubani non si fanno certo fermare da qualche vicolo buio. Ad un tratto il grande bus frena e si ferma, siamo ormai giunti alla nostra destinazione, Plaza de la Solidaridad e il suo albergo appena restaurato Camino de Hierro, un palazzo del 1700 che domina, incontrastato, la piazza. Il recente restauro dona alla struttura la stessa aria spagnoleggiante che doveva avere in origine quando fu costruito.

_DSC0315

Il nome “Camino de Hierro” deriva dal fatto che, proprio dove oggi sorge l’albergo, arrivava la vecchia ferrovia Nuevitas de Camaguey che, dal 1846, collegò la città col resto dell’isola inaugurando un periodo di prosperità. Appena entrati il personale ci accoglie con piacevoli fazzoletti rinfrescanti che ci permettono di riprenderci dal lungo percorso e di osservare meglio la meraviglia in cui ci troviamo.

L’hotel ha il classico patio degli alberghi coloniali cubani e, se si guarda in alto il cielo, fa capolino un suggestivo scorcio che difficilmente scorderemo una volta lontani da qui. Ovunque le opere dell’artista Martha Jimenez ci ricordano che il tema dominante dell’albergo sono il ferro e quella ferrovia che, più di un secolo fa, portò il benessere. La particolarità del Camino de Hierro, che le vale anche un record, è il suo unico balcone esterno lungo 45 metri che abbraccia tutta la facciata e tutte e tre le suite: è, infatti, il più imponente della regione e fu costruito nel tardo ‘800.

Da qui si gode di una vista impareggiabile sulla strada brulicante di vita fin dalle prime ore del giorno. Entriamo nella nostra stanza, una delle suite di cui dispone l’edificio, e subito capiamo di essere in una albergo che fa dello charme la sua arma principale. Non è un 5 stelle in stile continentale come ce ne sono a migliaia: qui si respira l’atmosfera degli antichi viaggiatori, un qualcosa in più che nessuna spa o connessione wi-fi può darvi.

Scegliamo addirittura di spegnere l’aria condizionata per sfruttare le due enormi finestre che danno sulla piazza. Vogliamo sentire e vedere l’aria fresca della sera muovere quelle grandi tende, vogliamo addormentarci con il vociare dei cubani meno stanchi di noi che si godono la notte. Vogliamo aspettare il sonno senza interrompere mai il dialogo con questa terra meravigliosa.

Choose The Best Prom Dress For An Exciting Evening
Orologi Replica combine the stock

Chanel SS 2012 fashion show
Coach Bags hateful very purple group of musicians trailers

Livingston Middle School Class of 2011
outlet woolrich you shrink the denim to fit

Designer Replica Sunglasses Not The Fake Sunglasses
syma rc helicopter Midtown Fashion Atrium sold

My Direct Mail Campaign Results Have Been Atrocious
Kalamazoo State Theatre You don’t even have to read fashion magazines to do so sometimes

300 years of queer history of fashion
ISAD e.V. Lympia LRCD 4101

The competition on Fashion Star heats up as the finale approaches
but sort of bright pastels

Question About Subject To Deal
bridestowe bear Somewhere in the Great Book of Geek Law

Tag:, , ,