Le meraviglie di Gozo

13 luglio, 2016 nessun commento


Share

La strada dell’equilibrio nell’era digitale è quella che vi porta a Gozo, 67km² per  31.000 abitanti e infinite occasioni di felicità. La piccola isola sorella di Malta è un salto indietro nel tempo e nello spazio, verde e rurale, con ritmi dettati dal variare delle stagioni, dalla pesca e dall’agricoltura.

Gozo_Cliffs_Aerial_View_1-min

Saliti sul traghetto a Cirkewwa per raggiungere Mgarr, la città costiera più piccola dell’isola, scoprirete che mentre la distanza per Gozo diminuisce, le sensazioni positive aumentano. Circondata da un mare cobalto e una costa tra le più suggestive del Mediterraneo, l’isola va visitata senza fretta, soffermandosi spesso per assaporarne l’atmosfera magica.

Meravigliosi panorami, templi preistorici e chiese barocche, farmhouse e paesi immobili nel tempo, la costa, le baie silenziose e i fondali dalle acque chiare, tutto qui induce al relax.

Iniziate dalla costa e dalle baie: la Baia di Mgarr-ix Xini si estende come un fiordo incorniciato sui lati da rocce grigie e verdi colline; è baciata da acque turchesi che invitano a tuffarsi.

Non lasciatevi sfuggire la ‘Finestra azzurra’, il famosissimo monumento naturale di roccia raggiungibile solo a piedi attraverso paesaggi verdeggianti, come la Baia di San Blas Bay, piccola spiaggia reclusa dove assaporare un’infinita pace.

Gozo - Dwejra by Ted Attard-min

Oltre ad attività in kayak o in barca a vela, potete scoprire i meravigliosi fondali con snorkeling e  immersioni come quelle nel Blue Hole,  formazione rocciosa scolpita nei secoli dal vento e larga non più di 5 metri: nuotando tra le grotte ricoperte di stelle marine e protule tubolarie, attraverso un grande passaggio a forma di arco, si può esce in mare aperto. Anche le avventure marine di chi si accontenta di un’uscita di snorkeling saranno indimenticabili: Ħondoq ir-Rummien è il punto più adatto. Degno di menzione è sicuramente il riconoscimento ricevuto poche settimane fa dal Diver Awards, premio inglese alle migliori destinazioni diving al mondo che ha piazzato entrambe le isole, Gozo e Malta, al secondo posto dietro all’Egitto e prima delle Maldive. 

Azure Window - Dwejra (68)-min

Passando ai siti appartenenti al patrimonio culturale, avrete solo l’imbarazzo della scelta: dai templi megalitici di Ggantija alla chiesa di Xewkjia, dalla basilica di Ta’Pinu a Xlendi, piccolo villaggio di pescatori, di donne che lavorano i merletti e filano la lana, di occasioni per lasciarsi incantare e trasportare in un’altra dimensione.

Kempinski_Hotel_San_Lawrenz_4-minDa includere assolutamente anche la grotta di Calipso: secondo la leggenda qui la ninfa Calipso tenne Ulisse prigioniero per sette anni. Splendido il panorama offerto dalla spiaggia di sabbia della Baia di Ramla

Consigliamo di concludere con un trattamento ayurvedico: al Kempinski medici di origine indiana, si prendono cura dei loro ospiti e della loro completa purificazione. Qui si ha anche la possibilità di praticare yoga nel giardino dell’hotel e di provare una cucina salutare. https://www.kempinski.com/en/gozo/hotel-san-lawrenz/?gclid=CMa_mpyk9c0CFYTGGwod3eYI1Q

Ad ogni modo avventurosi, sportivi o golosi, vi invitiamo anche a sfogliare la brochure: 100 momenti di felicità a Gozo disponibile on-line al link: http://gozotop100.malta-vacanze.it/