Thailandia: le gemme nascoste di Chanthaburi

28 dicembre, 2015 nessun commento


Share


La provincia orientale di Chanthaburi
, con la sua vita lungo il fiume e i suoi tesori culturali è una culla della civiltà thailandese, una zona che vale sicuramente la pena esplorare. Con un’ avvertenza, più si resta fuori dai circuiti turistici tradizionali e più si avrà la possibilità di trovare tesori nascosti unici.

La prima di queste “gemme splendenti” è il Wat Mangkon Buppharam, noto anche come Wat Lung Hua Yi. Questo tempio sino-buddista è molto venerato dai locali di discendenza cinese, nella stessa misura in cui il Yaowarat Wat LengNoei Yi è un importante punto di riferimento per la comunità cinese a Bangkok. Ci sono tre di questi templi in Thailandia equello di Chanthaburi, (costruito nel 1977), è forse il più sorprendente.

 

Chanthaburi_Cathedral_02

 

C’è una interessante annotazione sul simbolismo sulla struttura del Wat Leng Hua Yi che, in realtà, simboleggia la coda di un drago. La testa del drago è, invece, rappresentata dal Wat Leng Noei Yi di Bangkok mentre il Wat Mangkon Watsana nella provincia di Chachoengsao ne rappresenta il corpo.

L’arte al Wat Lung Hua Yi racconta la storia del Buddismo Mahayana, i cui insegnamenti risalgono a secoli fa, quando gli immigrati cinesi cominciarono a stabilirsi qui. A Chanthaburi, il Buddismo Mahayana è influente tanto quanto il Buddismo Theravada, che domina nel resto della Thailandia. Il  tempio è un luogo di culto per i cinesi che vengono qui per rendere omaggio ai propri antenati. I visitatori sono invitati a partecipare e chiedere benedizioni di prosperità, fortuna e buona salute facendo offerte.

 

shutterstock_238080019Se il tempio di Wat Lung Hua Yi è una tappa necessaria per conoscere il Buddismo Theravada, il distretto di Laem Sing con il suo parco meraviglioso e poco conosciuto, è il posto adatto per approfondire la conoscenza della vita di Budda e la religiosità thailandese attraverso le molte sculture sparse tra gli alberi.

Naturalmente Chanthaburi non è solamente templi o parchi. La provincia è piena di splendide spiagge incontaminate. Quelle  di Laem Sing, Chao Lao, Kung Wimanand Kung Krabenare sono le più belle. Non essendo molto conosciute, a metà settimana garantiscono la privacy assoluta per godere del panorama in totale solitudine. Sono un po ‘più affollate nei weekend e nei giorni festivi.