FITCuba 2016, protagonista è la cultura dell’Isla Grande

27 maggio, 2016 nessun commento


Share

Quest’anno FITCuba è arrivata in un momento di particolare fermento per l’Isla Grande dei Caraibi. L’Avana è stata al centro di una serie di iniziative dal respiro internazionale: dall’elegante sfilata di Chanel, fino alle riprese dell’adrenalinico film hollywoodiano Fast and Furious 7. In ambito turistico, poi, come non registrare l’arrivo, il primo dopo 50 anni, della nave da crociera della compagnia statunitense Carnival nel porto della capitale cubana. Con un’atmosfera così frizzante l’annuale edizione di FITCuba non poteva essere da meno, considerando anche la bellissima cornice pensata per l’occasione: l’imponente fortezza del Morro.

_DSC0055
Che la presenza statunitense sia in crescita lo si evince sopratutto dai numeri: secondo l’Agencia Cubana de Noticias, gli Usa, infatti, irrompono letteralmente al terzo posto nella classifica dei maggiori flussi turistici verso Cuba, facendo registrare un incremento del 76% rispetto al 2015. La leadership storica resta del Canada, con oltre 1 milione e trecentomila visitatori l’anno. Il tema dominante della manifestazione 2016 è stata la cultura cubana, valore da sempre al centro del progetto turistico nazionale, che sta puntando sulla differenziazione dell’offerta (sviluppo di parchi tematici, consolidamento delle cooperative turistiche, diffusione della cucina tradizionale locale e formazione di personale qualificato operante nel turismo, di cui circa il 23%, statistiche alla mano, è laureato).

_DSC0145
Secondo il ministro del Turismo di Cuba, Manuel Marrero Cruz, sarà proprio l’integrazione tra la rafforzata offerta turistica dell’isola e le variegate espressioni culturali a fare da traino ad un Paese che, nel 2015, è stato scelto da oltre 3 milioni di persone. Non solo il mare cristallino e le spiagge da sogno quindi, ma anche vere e proprie eccellenze artistiche come l’Orchestra Sinfonica Nazionale che ha inaugurato FITCuba 2016 con un concerto serale davvero suggestivo nel Gran Teatro “Alicia Alonso” dell’Avana, fresco di restauro. Con un flusso di visitatori in continua crescita, dunque, anche il settore alberghiero dimostra il suo dinamismo. Il Ministero del Turismo cubano (Mintur) ha annunciato la pianificazione di ben 127 progetti, di cui 25 dedicati alla nascita di strutture alberghiere ex novo. Una mossa volta ad incrementare l’ospitalità di livello medio alto a Cuba e perfettamente in linea con l’aumento vertiginoso dei viaggiatori, che arriveranno sull’isola nei prossimi anni. Un trend talmente positivo che preannuncia per Cuba un’alta stagione di 360 giorni l’anno!

Tag:, , , , , , ,