Natale: Italia regina del turismo

15 dicembre, 2016 nessun commento


Share

L’Italia sembra pronta per chiudere un anno estremamente positivo del turismo con un bel “regalo” di Natale e anche il 2017 dovrebbe dare soddisfazioni con Torino star tra le capitali europee.

Da più parti, infatti, arrivano previsioni lusinghiere per il periodo delle feste, a cominciare dall’indagine del Centro Studi del Touring Club secondo cui il Natale sarà all’insegna dei viaggi domestici, preferiti da quasi il 70% dei connazionali. Le regioni più amate saranno Trentino-Alto Adige, Toscana, Campania e Liguria, per vacanze in montagna o di relax dove poter staccare la spina e dedicarsi alle proprie passioni e agli affetti più cari (68% degli intervistati). L’Enit, da parte sua, vede i primi risultati della nuova gestione e segnala un aumento dell’incoming verso l’Italia del 10% per Natale, in linea con la crescita di tutto l’anno proveniente soprattutto dai Paesi big spender.

“I maggiori flussi – dice il consigliere Fabio Maria Lazzerini – arrivano dal Nord Europa, dalla Cina, dai paesi del Golfo, dalla Corea, dall’Argentina. Bisogna anche riconoscere che l’Italia in questo momento storico purtroppo beneficia di problemi di mancata percezione di sicurezza di altri Paesi (come la Francia, la Turchia, l’Egitto) ma comunque questo non e’ l’unico motivo. Anche perché specialmente per i turisti che vengono da molto lontano non distinguono l’Italia dalla Francia ma vengono in Europa. E nonostante questo noi stiamo crescendo”. Molto più ottimisti i risultati di eDreams che registra un vero e proprio boom di turisti stranieri a Natale rispetto al 2015: +51%. E se Catania entra a sorpresa nella top five delle città più visitate e Milano conferma il suo momento d’oro iniziato con l’Expo, sicuramente Torino mette a segno il colpo più grosso. Secondo l’European Traveller Insights Report del portale è la prima prima città al mondo per previsioni di crescita di turisti europei per il 2017 con il +316%, meglio anche dell’emergente capitale del Kazakistan Astana. Bene anche Bologna che si piazza all’undicesima posizione.

Conferma il buon momento anche Luca Patanè, presidente di Confturismo Confcommercio: “I dati sul Natale sono estremamente positivi ma è presto per dare dei numeri, anche perche’ sotto le feste c’è tanto last minute. Si può dire però che sia nel 2016 e sia per fine anno sono in crescita i turisti stranieri ma anche quelli italiani”. Secondo Patane’ il merito e’ certamente delle condizioni esterne (tensioni internazionali e terrorismo) ma anche dal lavoro fatto dagli operatori sul campo: “Sono i risultati – dice – degli sforzi fatti a partire dall’Expo. Il lavoro sul brand Italia, infatti, deve essere svolto continuamente e a lungo termine, dato che siamo circondati da paesi competitor. Molto maggiori devono essere gli investimenti del pubblico, dal ministero all’Enit”.

ANSA