La Polinesia più esclusiva

3 luglio, 2013 nessun commento


Share

cruise
Proprio come il pittore di cui portano il nome, le Paul Gauguin Cruises invitano il viaggiatore a salpare per condurre corpo e mente alla ricerca di paradisi perduti. Tahiti: l’estetica calda, femminile e colorata, impressa nelle tele dell’artista, rivive oggi in itinerari inediti, capaci di combinare la meraviglia di scenari naturali e incontaminati con i comfort di una crociera di lusso.

La Polinesia francese, una delle mete esotiche più ambite dai navigatori di tutto il mondo, ha un solo “difetto”: qui l’azzurro oceanico si confonde con il cielo. Un’isola vulcanica e montuosa, circondata da variopinte barriere coralline.

Dimenticate, dunque, le crociere vecchio stampo; tra le navi della flotta, è proprio la Paul Gauguin che è stata pensata, in struttura e dimensioni, per raggiungere i piccoli porti del Sudest asiatico, altrimenti impenetrabili. È questo il suo punto di forza, una flessibilità unica (data dall’ingombro ridotto) che le permette di navigare e costeggiare le lagune più amene.

L’esclusività è su misura, e si respira anche negli ambienti ampi e ben curati delle cabine, di cui oltre il 70 per cento dispone di balcone privato. Nulla da invidiare, dunque, alle accomodation cinque stelle della terraferma. Le Paul Gauguin Cruises navigano, inoltre, lungo la scia di varie rotte, che le portano a lambire i Caraibi, l’America Latina e l’Europa.

Voglia improvvisa di sport? Nessun timore, un’apposita pedana retraibile (la Watersports Marina) vi porta fino al livello del mare, dove potrete sperimentare il windsurf, il kayak o seguire corsi d’immersione. Questa imbarcazione è, infatti, l’unica della categoria top level, nella Polinesia francese, ad offrire la certificazione PADI per i novelli subacquei. Lo staff organizza escursioni di gruppo e private, con guide locali e trasporti, con sconti extra per chi ha già soggiornato sulla linea.

La vacanza in crociera si reinventa, e riesce a coniugare romanticismo e cura della persona (basti pensare alla vasta spa presente a bordo) al viaggio dinamico di chi chiede, prima di tutto, un’avventura.
La nave Gauguin, totalmente rinnovata nel 2011, può far vivere il brivido autentico dell’esplorazione a “soli” 332 ospiti… vi piacerebbe essere uno di loro?

Tag:, , , , ,